lunedì 20 agosto 2018

Sentiero Roma, giorno 1: Bagni di Masino - Rif. Omio


Mercoledì 8 Agosto.  Finalmente si parte tutti e quattro per questo famoso viaggio in quota. Un classico trekking oggi reso ancor più popolare in quanto percorso della gara di corsa denominata Trofeo Kima.

Lasciamo l'auto a Bagni di Masino (1172 m) e ci incamminiamo lungo la Valle dell'Oro, risalendone in bel sentiero verso il Rif. Omio, a quota 2108 m., la meta di oggi. Sappiamo che il rifugio è chiuso per adeguamenti e per questo ci siamo portati un po' di materiale da bivacco - un fornello e 2 sacchi a pelo- confidando però nel ricovero invernale, sempre aperto.
La salita procede bene e cadenzata passando per l'Alpe dell'Oro posta alla fine del bosco, e poi per il pendio erboso finale (prendendocela comoda ci mettiamo 3h30' circa). Il rifugio è effettivamente
chiuso e il bivacco è purtroppo decisamete trasandato. Pazienza, ce lo faremo andare bene. A sera rimane al rifugio solo un gruppo di scout quasi tutti attrezzati con tende. Nel piccolo bivacco ci siamo noi quattro più due scout.

Bello essere quassù noi quattro, per una volta fuori dalla movimentata routine cui ormai siamo assuefatti. Il tempo pare rallentare, tra odori di erbe e terra e il suono del fornello che cuoce la minestra.
Sotto alla parete della Sfinge da una parte, I pizzi dell'Oro e Punta Milano dall'altra studiamo il percorso di domani: il ripido Passo di Barbacan Sud da qui appare proprio ripido. Ormai siamo in ballo e domani andiamo a vederlo.


[Risalendo il sentiero nel bosco]



[La parte più al del percorso]

[Rif. Omio e bivacco invernale]







[Cercando l'acqua, trovo il Pennacchio di Scheuzer]








Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.