domenica 27 novembre 2011

Skiroll a Torino: C.so Chieri e Panoramica

2 commenti
Si sa che una delle difficoltà dello skiroll è trovare dei percorsi adatti alla sua pratica. Questo è uno decisamente buono, già testato con successo più e più volte. Lunghezza totale 13,4 Km per un dislivello di 440 m.

Descrizione dell'itinerario

  1. Partenza: all'inizio di Corso Chieri, incrocio Corso Casale,
  2. Si sale tutto C.so Chieri fino a Reaglie, dopo il quale la strada cambia nome (ma non la pendenza) in Via Torino,
  3. la strada finalmente spiana raggiungendo Pino Torinese. Alla prima rotonda si volta a sinistra per la Panoramica
  4. Si percorre tutta la Panoramica (ufficialmente Via dei Colli) con tratti saliscendi, ma in prevalenza leggera salita.
  5. Al termine della Panoramica si imbocca (breve discesa ripida) la Strada per la Basilica che con breve ed intenso strappo conduce appunto a Superga.

Note importanti:
Tutto C.so Chieri è trafficato dalle auto: massima prudenza dunque. E' CATEGORICO ALLENARSI AL MATTINO PRESTO, quando la strada è quasi deserta. La Panoramica è invece molto tranquilla in quanto è chiusa alle moto (eccetto che per i residenti) e spesso controllata dalle forze dell'ordine.
Indossare SEMPRE casco, guanti e gilet catarinfrangente.
Sebbene le strade siano sempre larghe, al sopraggiungere di un'auto è necessario SEMPRE portarsi il più possibile a destra e procedere in scivolata spinta, anche se si è in salita.

Fondo e discese:
Il fondo stradale più disastrato si ha nel primo 1,5 Km, che è anche il tratto più brutto di tutto il percorso. Oltre, l'asfalto è sempre molto buono, con la nota che in autunno non è raro trovarlo umido. In questo caso sarebbe meglio salire in tecnica classica.
Le discese sono poche e ben gestibili con un po' di pratica, TRANNE IN CASO di FONDO BAGNATO per l'umidità. Unica eccezione è la ripida discesa di 50m alla fine della Panoramica dove è necessario scendere a piedi, cosa comunque da farsi ogniqualvolta non ci si senta sicuri.

Ambiente:
La prima metà di C.so Chieri è orrenda: asfalto pessimo e spesso umido, maggior traffico di auto. Dalla metà migliora decisamente e diventa godibile. La Panoramica è semplicemente spettacolare: 8 Km di  balconata su Torino, completamente immersi nel bosco. Non a caso è Parco Naturale. L'arrivo alla Basilica, dopo l'ultimo Km (quasi) di salita da percorrere in apnea, ripaga dello sforzo.

Discesa:
con il mezzo pubblico o l'autostop o meglio di corsa per la strada carrozzabile che scende a Sassi. Ci vogliono circa 20 min. ma bisogna portarsi un paio di scarpe da running e uno zainetto molto compatto ove riporre i roll e le scarpe da fondo.

mercoledì 23 novembre 2011

Canavesano UISP mancato, aspettando la neve

3 commenti
Con la gara di Strambino, si è concluso domenica scorsa il 7° Campionato Canavesano UISP di Corsa su Strada, bella manifestazione che con ben 33 gare copre il periodo da fine marzo a novembre, appunto.
Per essere competitivi e sperare di guadagnare una buona posizione all'interno della propria categoria di età, bisogna terminarne almeno 14.
Ebbene, partito convinto in primavera sono arrivato a concluderne ...solo 12, complice un calo motivazionale totale generale. Peccato, sarebbe bastato poco, ma veramente non era il caso. Al mio livello lo sport rimane un gioco, per quanto lo si affronti con impegno e dedizione.
Così la classifica mi pone al 32° posto degli MM40. Peccato. Correndone ancora due avrei potuto probabilmente arrivare intorno al 12° posto... (Guido se ci sei batti un colpo!!).
Ora la motivazione è tornata e guardo avanti: aspetto la neve per gli sci stretti  e poi la prossima stagione da runner la corro negli MM45...

sabato 12 novembre 2011

Forse, ancòra

6 commenti
Le preoccupazioni azzerano e cancellano ogni velleità sportiva, ogni progetto a lungo medio e corto termine. Lo sapevo già, ma quando succede rimango stupito. Questa volta si è trattato di un problema di salute. Una scelta non facile. Non ho più corso, non ho più avuto desiderio di farlo, anzi è come se non avessi mai corso. Mai avrei pensato.
Oggi -per la prima volta dopo tanto tempo- un medio di 1h lungo Po (con inattesa fatica). Che il peggio sia passato?
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.