domenica 29 novembre 2009

Cronache della ripresa #3

7 commenti
Ieri, impegnativa giornata sul lavoro, che consente in pausa pranzo una seduta in palestra di 60'. Prosegue il programma di Forza con brevi serie a carichi elevati. Lavoro soprattutto sui pettorali e un po' meno sui bicipiti. Bella compilation anche per gli addominali.

Stamane invece in bicicletta vari giri (defatiganti) per Torino in cerca di materiali edili e da arredamento. Nel pomeriggio mi reco al Lingotto in rollerblade per visitare la fiera "Restructura". andata+ritorno = 18 Km in 1h10' ad andatura media, per il fantastico lungoPo e parco Valentino.

Lo so, manca il lavoro di qualità. Ma per ora mi accontento di coniugare l'utile al dilettevole.

giovedì 26 novembre 2009

Cronache della ripresa #2

2 commenti
Oggi, in pausa pranzo, avevo previsto una seduta di skiroll in piano solo braccia, passo tecnicamente chiamato "scivolata spinta". Invece, inaspettatamente, un gruppo di colleghi mi propone un 10.000. Modifico di buon grado il programma e ci troviamo a correre un medio/lento su leggero saliscendi tra i ridenti paesini canavesani di Pertusio e Rivara. A metà percorso allungo il ritmo e corro due ripetute su un ripidissimo tornante (almeno 100m di dislivello, stimo). Chiudo i circa 12 Km in1h01', Fc media a 140, max a 177. Non ostante abbia sensazioni buone, il cuore appare sempre leggermente "pigro" se sollecitato. Pure qualche raggio di sole ci becchiamo, dopo 3 gg di nebbia.

Progressivo settimana: 2h45' + 60' = 3h 45'

Ieri invece son rimasto fermo (e non se abbia la mia severa Commissione di Controllo!)

martedì 24 novembre 2009

Cronache della ripresa #1

4 commenti
Un tappeto di foglie gialle e un Po fumante per l'umidità, hanno fatto da cornice al progressivo che ho corso questa sera. Da Ponte Sassi a Ponte Isabella (quello in fondo al parco del Valentino) e ritorno. 11,4 Km in 51' più defaticamento di 10'. Buone sensazioni.

Andata a 4'50"/Km
Ritorno in progressione con media di 4'07"/Km

Essendo che mi alleno in vista della stagione di sci (di fondo), sarà il caso di allenare anche la parte alta del corpo con qualche esercizio specifico. Vederemo domani. Buonanotte.

Progressivo settimana: 1h45 + 60' = 2h45'

lunedì 23 novembre 2009

C'è la ripresa

3 commenti
Mattinata nebbiosetta a Torino. Decido comunque di caricarmi in macchina la cara bici per tentare un ritorno Lavoro-Casa questa sera. Ma lungo il tragitto è chiaro che oggi è vera nebbia e la bici rimarrà nel baule..

Pausa pranzo: Il menù prevede "Potenza Aerobica in umido" e così nelle nebbiose campagne canavesane corro un Fartlek in pianura di 30' con la formula dell' 1+1 (un minuto a palla + un minuto corsa medio/lenta, poi dacapo ad libidinem). L'effetto sul fisico è come quello di un bicchiere di acqua gelata in faccia a uno che sta dormendo. Come ieri, noto che le pulsazioni non salgono come dovrebbero: forse il caso è più grave del previsto? Comunque tra la salita di ieri e questa cura, sento le gambe un po' indurite. Seguono 15' di stretching.

Sera: allontanata definitivamente il programma suicida in bici, mi reco in una celebre palestra di Forno Canavese ove i miei addominali, spalle e dorsali si divertono senza sosta per un'ora esatta.
Totale giorno: 30'+15'+60' = 1h45'. Si, lo ha detto anche Lui...

domenica 22 novembre 2009

Ripresa

5 commenti
Una flebile fiammella sportiva arde oggi nel buio dell'inattività in cui sono sprofondato: in sequenza, con gran godimento del corpo e spirito:

- 40' di corsa media sulla collina torinese, avvolta nella nebbia. Sensazioni discrete, ma il cuore non ne vuol sapere di salire. Non mi stupisco, si sbloccherà nelle prossime uscite.
- doccione bollente. Fondamentale. A seguire, la Santa Messa (nulla deve rimanere intentato!)
- poi, 20' di stretching sulla moquette di casa.
- Nel pomeriggio, 60' di arrampicata sul pannello casalingo. Non che in questo periodo mi interessi curare l'arrampicata, ma è un ottimo esercizio di forza/resistenza per tonificare tutti i muscoli del corpo.

Stasera mi sento decisamente bene. Sono fuori dal tunnel? La risposta alla settimana che viene.

sabato 21 novembre 2009

Vado bene?

5 commenti
Il mio Polar ha una cartella che riassume, sommandole, le ore di allenamento aerobico per settimana. Le riporto qui sotto. Non guardo quasi mai quella cartella, ma oggi quasi non credevo ai numeri, non ostante conoscessi benissimo il trend.

Occorre correre ai ripari, perchè di questo passo non vado da nessuna parte. La buona notizia è che la voglia non mi è mai mancata, la brutta è che l'organizzazione delle mie giornate è di fatto sempre più complessa e imprevedibile. La combinazione delle due cose porta a volte ad una sensazione di "frustrazione sportiva". Capita anche a voi?

1a Ott: 5h18'
2a Ott: 7h07'
3a Ott: 4h50'
4a Ott: 3h55'
1a Nov: 3h06'
2a Nov:2h00'
3a Nov:0h00'

E ora un po' di musica...


Jet Airliner

4 commenti
Tra trasferte lavorative e gli impegni della ristrutturazione della casa, Silvia e Carola sono partite ieri sulle ali di un grande Jet, alla volta del Colorado, in cerca di vecchi amici.
E così, mentre io mi alleno sempre meno, e le date delle prime gare di sci si avvicinano (ma quest'anno nevicherà?), mi sembra opportuno dedicare loro questo vecchio motivetto della buona e onesta Steve Miller Band.
Passatevela bene!


martedì 3 novembre 2009

Molto difficile

9 commenti
La distanza casa-lavoro è pari a 35 Km. Già da un paio d'anni -ogni tanto- mi reco al lavoro in bicicletta, un po' per divertimento, un po' per rompere la monotonia dell'auto, un po' per allenarmi.
Ma puntualmente, all'arrivo della stagione fredda, comincio a perdere colpi. Il buio, il freddo, il meteo avverso, non invogliano e a volte rendono improponibile il viaggio.
Quest'anno siamo al dunque: da oggi il tempo si è guastato di brutto e tutto diventa molto difficile.
Mi ero stabilizzato su una media ideale di un viaggio a settimana. Ce la faro' a continuare?

domenica 1 novembre 2009

Lo sport più duro...

3 commenti
Oggi non va, ho la febbre e mi sento a pezzi.
Ieri siamo sta ti in giro per piastrelle. Lo ammetto, ho sottovalutato la situazione. Un errore da principiante.
Così, -impreparato- mi sono trovato di fronte alla inaudita mole di tipologie che i vari commessi ci hanno proposto: marche, materiali, forme, misure, colori, variazioni tonali, texture, rugosità, opacità, ...tre triliardi di combinazioni.
Il fisico e la testa non hanno retto.
Il progressivo di 2h20' che ho corso la scorsa settimana a confronto è stato una passseggiata.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.