mercoledì 17 luglio 2013

Monte Emilius (3559 m), due in vetta

9 commenti
Cercando il cristallo più bello arrivò fino in vetta all’Emilius. Questa è la storia di Emanuele, bambino sognatore e raccoglitore di sassi. Partiamo tutti e quattro da Torino sabato dopo pranzo, con buone previsioni meteo. Tenda e fornello al seguito per ridurre i costi e amplificare la sensazione di libertà che la montagna può dare. Tanto al rifugio hanno detto che sono al completo...

Ci concediamo invece la corsa in seggiovia da Pila (1814 m.) a Chamolè (2300 m.) , proprio sopra ai vorticosi percorsi di downhill, per i ciclisti che d’estate qui sostituiscono con

lunedì 8 luglio 2013

Skiroll al Forte di Fenestrelle

6 commenti
Domenica, ore 14. Salita in skiroll della strada che da fondovalle (Loc. Chambons) sale verso Pra Catinat e oltre, fino all’altezza della cima del Forte di Fenestrelle. Tanto sole e afa, su un asfalto di qualità mediocre e  a pendenza costante. Salgo a ritmo blando, già affaticato dalla salita a Superga di ieri (skiroll) e dalla gara serale di Corristella di venerdì sera.





[altimetria del percorso]
Lunghezza: 7,0 Km
Dislivello: 670 m
Pendenza media: 9,6%
N. tornanti: 10.
Tempo: 1h 00’23”
Stile: alternato

Al mattino, invece eravamo tutti e

venerdì 5 luglio 2013

Corristella, quattro son sempre quattro

0 commenti
Ritorno alle brevi gare podistiche serali: Corristella, in località Stella appunto. Stasera c'ero anch'io dopo un lungo stop (è da Marzo che non gareggio). Quasi 6 Km piattissimi nelle calde (30°) campagne del Pinerolese. Non ostante tutto la sensazione è decente e tengo pure il ritmo fino alla fine.
Organizzazione molto buona della VigoneCheCorre, con tanto di più che onorevole pacco gara, docce lungo il percorso e pasta-party finale.

22'47" per 5,67 Km cioè 4'/Km . 19° assoluto.
Classifica provvisoria QUI

giovedì 4 luglio 2013

L'ultima frontiera del running

3 commenti
La corsa, verso il futuro.. Ma il futuro è a pochi passi.. basta non affondare. Lo chiamano “liquid mountaneering” forse perchè in montagna i laghi sono perfettamente tranquilli, senza onde e forse perchè alle basse temperature l’acqua aumenta la sua densità facilitando il corridore.. Fatto sta che oggi qualcuno, studiando e affinando il gesto, è in grado di …



martedì 2 luglio 2013

La Grande Ruine, Pointe Brevoort (3765 m.)

3 commenti
Dieci amici a formare un gruppo affiatato. Un angolo delle Alpi poco noto nel massiccio degli Ecrins. Gran gita, questa gita sociale del CAI Pinerolo, scelta ed organizzata da Marco, profondo conoscitore di questi posti affascinanti e ameni, ..solo per intenditori.

Si parte sabato, lungo un vallone sperduto e lunghissimo, in un ambiente d’alta montagna, incupito dalla pioggia, dalla nebbia e più tardi da una nevicata. Cinque ore dopo, 1500m più in alto e 12 Km più avanti, finalmente, il Rif. Adèle Planchard, in posizione sicura su un costone roccioso a 3169m. e ben gestito da una cordiale famiglia francese. Asciugati e rifocillati, ci si rilassa sorseggiando thè nelle ultime ore del pomeriggio nella speranza
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.