domenica 27 settembre 2009

Gara a Bairo, "Collina Morenica"

4 commenti
Oggi, noi abbiamo corso tutti: io nella 10Km (in realtà 9 e qualcosa..) collinare UISP, categoria MM40, Carola ed Emanuele nelle rispettive categorie Esordienti e Pulcini. Silvia invece, nel dopogara, corre in salita da Sparone fino al Santuario di Prascondù (1320m.), su bella strada "alpina" (12Km, disliv. 820m) nella Valle dell'Orco.

Bairo. Il clima è ideale, solo molto fango lungo il percorso, che si snoda nel bosco con continui saliscendi. Molto, molto bello. Parto tranquillo (incitato da Carola) e recupero pian piano posizioni, fino circa al Km 4. Da qui in poi mantengo la mia posizione, sino al traguardo. Ci metto 44'51", posizione attualmente non nota.

Carola ed Emanuele decidono sul posto di partecipare solo perchè spinti dalla certezza del pacco gara. E qui viene a galla lo spirito del runner! Corrono su percorso circolare di 400m. e tagliano entrambi il traguardo, assicurandosi così il prezioso sacchetto... Felicità allo stato puro...

Più tardi Silvia, come ormai consuetudine, scende dalla Multipla (quasi in corsa..) in località Sparone e inizia a correre. Noi la aspettiamo al santuario mangiando panini e le leccornie (be', insomma, quasi..) dei pacchi gara. Sbuca dopo 1h22' proprio quando iniziano ad apparire su di noi i primi segni dell'ipotermia...

[soddisfazione dopo la gara]

[Ultimi metri per Silvia]

venerdì 18 settembre 2009

domenica 13 settembre 2009

Gara a Casalborgone

10 commenti
Ho corso stamane a Casalborgone, tra le pieghe del vesante nord della collina di Torino. Poco più di 8 Km, su un percorso (anello unico) tanto bello e spettacolare quanto impegnativo per i saliscendi continui. Una campagna verdissima e aperta, illuminata da un sole già piuttosto basso sull'orizzonte. Insomma un bel posto e una gran bella giornata.

Consapevole del mio allenamento minimale (ultimamente una corsa a settimana!), corro sereno e solo per godermela..
Così è stato: 37'08" il mio tempo, mantenendo una prestazione costante. Le pulsazioni confermano lo stato di forma: alta la massima (184) e abbastanza bassa la media (165), non ostante le salite. Arrivo 4 posizioni dietro all'amico e blog-runner Guido. Ora, conoscendo la sua condizione di sovrallenamento (nonchè di quasi perenne infortunio), deduco che paga di più l'essere sovrallenati piuttosto che poco allenati!
Ma bando alle ciance. E' il caso che mi metta sotto con un po' di sedute "organizzate" per concludere dignitosamente le ultime gare prima che inizi a nevicare.
(Sono 67° su 221 arrivati, dunque al 30% della classifica.)

lunedì 7 settembre 2009

Il Lago verde

12 commenti





Questa domenica era prevista la "5 laghi", gara podistica ad Ivrea di cui avevo letto l'anno scorso tanti commenti entusiastici, ma un diverso programma prende forma all'ultimo. Meno male: ripiego su una corsetta mattutina per il "lungo Po" di Torino, e realizzo che proprio non sono in forma e i 24Km della gara avrebbero sicuramente lasciato il segno..

In realtà la giornata ci regala una breve ma bella gita in compagnia dei ns. amici Elena&Carlo e i loro bimbi. Bardonecchia, Valle Stretta. Il laghetto, seminascosto in una piega della monagna è veramente verde! Mi sovviene un vecchio motivetto dei vecchi Pink Floyd. Era Green is the colour. Chi lo ricorda?

sabato 5 settembre 2009

Foto Corsica

10 commenti
Dopo i resoconti live, ecco qualche foto della ns. vacanza. La parte a Nord-Ovest della Corsica non ci ha mai deluso, anche se mano a mano che ci si avvicinava alla fine di Agosto la presenza sempre più ridotta di altri turisti - e il clima meno afoso - hanno reso ancora biù bello il contesto.
Sono state due settimane di campeggio in stile minimale, a totale contatto con l'ambiente naturale, il più possibile lontani da situazioni "pre-confezionate". Ci rimane la voglia di tornare il prossimo anno. Sarebbe bello...in barca a vela. Sogno realizzabile?


[Sul taghetto, Corsica in vista]


[La spiaggia di Gàleria]


[Silvia alle fantastiche pozze lungo il fiume Fangu]



[Carola in avvicinamento alla spiaggia della Girolata, sullo sfondo]


[La Polisportiva al comlpeto, alla Girolata]


[La costa nei pressi di Porto. Cercando la prossima spiaggia]


[Silvia medita alla Bocca d'Osini]


[La bella spiaggia di Arone]


[Silvia, alla spiaggia di Ficajola raggiunta dopo 15Km di corsa]


[Colazione all'incredibile spiaggetta di Ficajola]


[Carola ed Emanuele in cammino serale verso la Tour de Turghiu]


[La vista dalla Tour de Turghiu]


[Risveglio dopo il bivacco sulla cima della Tour]


[Silvia alla dolorosa raccolta dei fichi d'india]


[Carola ed Emanuele con gli acquiloni alla spiaggia di Peraiola]

[La spiaggia di Peraiola, alla foce dell'Ostriconi]


[Carola in cucina]


[Emanuele. Sullo sfondo la spiaggia di Peraiola]


[Attraverso il Deserts des Agriates]


[Mucche, attraversando la foce del fiume Ostriconi]

mercoledì 2 settembre 2009

Corsica#6 - Farinole e Sualelli

3 commenti
Ieri siamo rientrati alla base e oggi si era già al lavoro. Trauma.. Cercando un minimo sollievo, posto gli ultimi 3 giorni di Corsica, caratterizzati da un lieve ma significativo cambiamento: aria più fresca, acqua più limpida, vento teso..insomma aria settembrina. Anche i turisti sembrano essere cambiati: meno gente, ma soprattutto meno "spiaggisti" e più gruppi di ciclisti e camminatori.

Giorno 13.
Corsa mattutina per Silvia, 1h30' verso l'interno fino al paesino di Belgodere, fuori dalle rotte turistiche. Torna estasiata dalla bellezza del posto. Pare si sia imbattuta in un manipolo di cacciatori corsi, con tanto di doppiette spianate...(e qui hanno lo "sparo" facile). Dopo colazione, ci spostiamo in auto verso St-Florent per incontrare alcuni vecchi amici e capitiamo nella bella spiaggia di Farinole. Mare mosso e bagni divertenti. Alla sera, visita al porto di St. Florent e cena con pizza. Ma qui devono ancora imparare a farla.

Giorno 14.
Silvia corre all'alba per un altra 1h30 fino al paesino di Palasca: qui assalta un albero di fichi stracarico di frutti maturi (abbandonati a se stessi), fermandosi a pancia piena "solo per pudore". Più tardi, dal ns campeggio, ci spostiamo con circa 30' di cammino sul litorale, inoltrandoci nel Desert des Agriates, fino alla fantastica spiaggetta di Sualelli ove trascorriamo tutta la giornata, tra granchi, paguri, ricci, pesci, nuotate, ...

Giorno 15.
Rientro.

E prossimamente..qualche foto.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.