venerdì 29 aprile 2016

Forever young

0 commenti
[Equipaggio]
Con un equipaggio così ti possono capitare due cose: o ti senti irrimediabilmente vecchio e inadeguato, o ti pervade uno spirito di eterna giovinezza. Lunedì scorso, fortunatamente, mi è toccata la seconda.
Cinque ore di vagabondaggio su Mira assieme a Emanuele, Anita e Delia in una giornata radiosa.

domenica 24 aprile 2016

Una cordata sulla Cinquetti-Burdino

2 commenti
[Dopo la via, si brinda a CasaCanada]
Prima via lunga per Emanuele e per me gran ritorno alla roccia della meravigliosa Rocca Sbarua, proprio sopra a Pinerolo. La Cinquetti-Burdino è una classicissima del posto, 200 m. circa di placche, diedrini, fessure e Dulfer e qualche passaggio di forza "vecchio stile" che non ti aspetteresti.
Molte le cordate oggi (come si poteva immaginare) ma siamo in buona posizione e viaggiamo a  buona velocità. Io,

martedì 19 aprile 2016

Tra le Haway e la palude

5 commenti
[All'ancora, la ciurma]
Mentre qualcuno salta e galoppa non troppo distante, mi ritrovo con Emanuele e Simone al lago nella grigia giornata di Domenica. Ma piove o non piove? Nel dubbio Ema si mette a fare i compiti di Mate dentro alla sede della Lega Navale mentre io e Simone armiamo Mira facendo lo slalom tra le gocce di pioggia. Quest'anno è già la settima uscita e le operazioni di preparazione (un po' noiose) vengono sempre più automatiche e veloci: togli-il-telo-

Saltando con Black

4 commenti
Carola alla sua prima gara di salto col fedele Black. 
Domenica a Cavaglià,  con meteo decisamente rischioso per i grandi nuvoloni neri e le promesse di pioggia. Invece gara asciutta e ..perfetta (oso dire io, senza avere cognizione alcuna dello sport equitazione). Categoria L60.
Poca tensione ma molta concentrazione a partire dai giorni precedenti la gara a partire dalla meticolosa preparazione della divisa.
Complimenti Carola, oggi sorridi di soddisfazione!

Il video girato da

domenica 17 aprile 2016

Fritto misto, zabaione e Terra Nera

1 commenti

[Zabaione]
Venerdì sera in un noto ristorante in collina: Il fritto misto alla piemontese e una coppa trionfale di zabaione avrebbero -a detta dei commensali presenti- limitato a Silvia le possibilità della gita programmata l'indomani: questa volta al massimo sali per 400m! dicevano le malelingue..

Silvia alla Terra Nera (3100 m.) con partenza da Rhuilles (Cesana), per circa 1400 di dislivello e una discesa alternativa all'itinerario classico, tramite il

giovedì 14 aprile 2016

Monte Chaberton e Serre Thibaud, fuga infrasettimanale

6 commenti


Meteo perfetto. Silvia prende ferie e sale oggi lo Chaberton (3131m.) e il più piccolo Serre Thibaud (2545 m.). La levataccia disumana da casa, ore 4, è il prezzo da pagare per godere di tanta bellezza.
La "batteria dello Chaberton", fortificazione costruita sulla vetta, e che fu bombardata dai Francesi nel 1940, è da un lato un pezzo di storia locale e non solo, dall'altra, con i suoi ruderi e filo spinato un po' ovunque, toglie un po' di

lunedì 11 aprile 2016

Madonna del Cotolivier: quattro insieme

0 commenti
Ogni tanto si verifica la congiuntura astrale per cui ci ritroviamo tutti e quattro, nello stesso momento verso la stessa meta. Infatti non è mai banale dribblare compiti, feste di compleanno, anniversari, lavori in casa... e questa volta quasi ci si metteva di mezzo il meteo, previsto perturbato. Ma l'abbiamo scampata comunque, scegliendo peraltro una gita adatta alle condizioni, tutta nel bosco.
Gita vecchia, del 13 Marzo, rimasta indietro sul blog.. Partenza da

lunedì 4 aprile 2016

Un'idea per visitare Venezia

2 commenti
Oggi mancano 40 giorni alla Vogalonga 2016, il modo più coinvolgente - credo- per visitare Venezia, from the inside. Se tutto andrà per il verso giusto, MIRA sarà schierata alla partenza, nel bacino di San Marco per la tradizionale alzata dei remi e con davanti più di 30 Km di canali, assieme a quasi 2000 altre imbarcazioni provenienti da tutto il mondo, tutte rigorosamente a remi.

Il punto di vista sarà più che unico, essendo che il percorso si snoda tra i punti più belli della laguna, con finale lungo del Canal Grande, fino di fronte a San Marco.

E non sarà una passeggiata, soprattutto perchè la Polisportiva è molto

domenica 3 aprile 2016

Regata senza vento

2 commenti
Una regata senza vento. Niente, neanche un refolo da fare increspare lievemente o anche solo impercettibilmente l'acqua. Nulla, a parte i cerchietti delle gocce di pioggia che è caduta per un'oretta. Il lago di Viverone sa essere spietato. E dopo le due precedenti uscite ariose non lo avresti detto, invece è così. Se poi pensi che è la regata di apertura della stagione della Lega Navale Italiana sezione di Torino, be', questa è crudeltà.
Era anche la prima regata della

sabato 2 aprile 2016

Silvia alla Cima degli Ortetti (2979 m.)

2 commenti
[ultimi metri per giungere in cresta]
 Mentre Emanuele ed io veleggiamo sul lago di Viverone e Carola galoppa al maneggio, Silvia arranca su questa classica delle Valli di Lanzo in compagnia di Mario e poi anche di altri amici, incontrati lungo la via.
Partenza da loc. Cornetti (Balme) a quota 1446 m. Tutta la gita si sviluppa su un versante Nord (ma aperta a Est), per un dislivello complessivo di circa 1500 m.
Dopo aver risalito la valle e superato un laghetto l'itinerario si addentra nel vallone degli Ortetti vero e proprio per risalire alla fine (a circa 2000 m.) un canalino tra
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.