venerdì 30 maggio 2014

Video del Corso Apnea

0 commenti
 Sabato scorso a Finale Ligure. Primi vagiti da apneisti, per Alessandro, Enrico e Silvia, sotto lo sguardo attento di Mirko. Il fondale è di 7m.
Grazie alla Gopro di Alessandro.

giovedì 29 maggio 2014

Corsica lontana

2 commenti
Si può ufficialmente dichiarare fallita prima di iniziare la tanto desiderata traversata a vela da Genova a Saint-Florent (e ritorno). Progetto su cui mi ero impegnato nel trascorso inverno, e da realizzarsi in questa primavera.
Il punto fermo era l'equipaggio, lo stesso dell'uscita di Novembre: Otto elementi, tre generazioni, dai nove anni di Emanuele 9 anni ai 77 di Franco.

L'idea era quella di riconquistare simbolicamente la cittadina francese, già genovese nel 1700, mediante una memorabile abbuffata in una delle sue celebri creperie.
Invece, Impegni di lavoro, gite di classe, recite, esami, poi la rottura del legamento de ginocchio per Nicola (caduta in sci) e infine il colpo di grazia: rottura del piede per Giovanni (caduta in moto). Il tutto ci ha travolto peggio di una tempesta.
Toccherà attendere tempi migliori.

martedì 27 maggio 2014

Un tuffo dove l'acqua è più blu..

0 commenti

Finale Ligure, spiaggia di sabbia, ombrellone. E sotto, con tanto di tavolo e sedie, una piccola classe che fa lezione, alternando la teoria del libro a fresche permanenze in acqua.
E' terminato ieri il corso intensivo di due giorni per apprendere la base dell'apnea. E' lo sport che non ti aspetti: praticabile ovunque, dalla spiagge alle piscine, e che privilegia oltre che la tecnica, la capacità di rilassamento. Per me è stato scoprire una nuova dimensione, tutta da esplorare. Per Silvia è stata la consapevolezza di avere sottovalutato una attività solo all'apparenza semplice. 

Il corso ha svolto il programma di Skin Diving della scuola PSS, ovvero il primo livello, affrontando temi legati principalmente alle attrezzature, sicurezza e tecniche. E' chiaro che dopo due giorni, seppur intensi,  non si può avere la pretesa di essere apneisti disinvolti, ma sicuramente si hanno le basi per proseguire da soli l'avventura.

Un ringraziamento a Mirko della Apnea Team Torino, per la professionalità e ..la pazienza!

venerdì 16 maggio 2014

Signori, in apnea!

2 commenti
Il periodo di incubazione è stato abbastanza lungo. Diciamo circa due anni. Per prima cosa è capitato con qualche sporadica nuotata in piscina. Allora ho realizzato quanto fossi a disagio immergendomi anche solo un paio di metri. La cosa strana è che un tempo, nell’epoca lontana in cui facevo nuoto libero, ero solito “giocare” sul fondo senza problemi. Un altra volta è stata durante un gita con bagno a Punta Chiappa: lì il fondale è da vertigine e l’acqua è blu. Ebbene, quanto stupore nel vedere due ragazzi che -attrezzati solo con maschera e pinne e in assoluta tranquillità- stavano esplorando gli anfratti del fondale ad una profondità insensata
L’ultimo colpo è arrivato di recente. Due amici, esperti subacquei, mi hanno fatto notare quanto sia sprecato trovarsi in posti come le Eolie, la Corsica, la Sardegna e non poter godere delle meraviglie (così hanno detto) che ci sono sotto la superficie dei loro mari.

giovedì 1 maggio 2014

Eolie a vela

12 commenti
Abbiamo consacrato il ponte pasquale alla scoperta della lontana Sicilia e in particolare all'arcipelago delle Eolie. La voglia di mare e di autonomia ci hanno portano ad affittare una barca a vela in zona, aggiungendo così una componente sportiva/avventurosa al viaggio. L’equipaggio, anche se non il più forte e preparato, è stato il migliore possibile, cioè noi quattro.

L’idea della Sicilia a Pasqua era nata già durante l'inverno, ma come consuetudine l’organizzazione si è concentrata negli ultimi giorni prima della partenza, nel tentativo di
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.