martedì 31 gennaio 2012

Un'ombra scivola nella notte

8 commenti
Rientrando a casa dal lavoro mi accorgo che a Torino ha ripreso a nevicare deciso. Un occhio all'orologio, una alla neve a bordo strada.. ore 19. Allora ..vado! A casa, invece che mettere le scarpe da running mi vesto da fondista, prendo gli sci (e una frontale, non si sa mai) e mi lancio di corsa tra le strade trafficate sotto agli sguardi divertiti di passanti e negozianti.. Cimitero di Sassi. Metto gli sci e parto. una goduria: c'è neve abbastanza da sciare in mezzo alla strada anche dove son passate le auto! Via con grandi spinte fin quasi sotto alla curva delle 100 lire, poi nel Parco del Meisino, tutto lungoPo fino a San Mauro. Scio il ponte di San Mauro e poi inizio il ritorno lungo la sponda opposta. Avanti così sempre di braccia fino al Ponte Amedeo XIII, scio il ponte, poi Parco della Colletta, tutto sotto ad un cielo lattiginoso ma luminoso (non serve frontale). Ponte pedonale sulla Dora, poi ancora Ponte Sassi e rientro a casa ..felice. 15 Km, in 1h30' di buon allenamento ..e la consapevolezza di aver colto l'attimo.

Nota tecnica: ho usato vecchi sci da pattinato (che non temono una riga in più) e bastoni da alternato. Allenamento tutta in scivolata spinta, cioè braccia, spalle e addominali a go go! Sarebbe stato possibile fare dell'alternato ma sarebbe stato un problema con le scioline. Impossibile invece sarebbe stato pattinare.

domenica 29 gennaio 2012

Gare podistiche e meteo

8 commenti
Sin da da quando ho iniziato a dilettarmi con le gare di podismo, sono rimasto sempre colpito dalla frase che immancabilmente è riportata sui volantini di tutte le gare. La frase, che alle mie orecchie suona sempre come vagamente blasfema fa più o meno così "La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteorologica". Io provengo da discipline come l'alpinismo, l'escursionismo, lo sci, la vela, cioè discipline in cui in cui una la valutazione del meteo è la prima cosa per poter effettuare in maniera sicura l'uscita. Non solo. Andando per monti o per mare ti accorgi presto che, per quanto tu ti sia preparato, tu abbia attrezzatura sofisticata, tu abbia un compagno affiatato.. se il meteo s'incazza sul serio.. non torni proprio a casa. La regola è molto semplice e dice che gli elementi sono enormemente più forti di te, per cui evita il confronto diretto con loro. E così, i regolamenti recitano molto chiaramente le condizioni meteo oltre le quali le competizioni (sci, vela) non si possono più effettuare.
Tornando a noi, mi ero quasi convinto che le gare podistiche sfuggissero a questa regola. Persino a Leinì nel maggio 2008, allerta meteo ovunque, sotto a un cielo gravido d'acqua (da paura) mi meravigliai nel vedere che veniva dato il via alla gara, mentre a Torino il Po straripava, con tanto di morti e dispersi.
Ma oggi il Cross di Trofarello ha confermato le mie vecchie convinzioni: stamattina 20cm di neve fresca a Torino. Gara annullata, quando i partecipanti erano già per strada per raggiungere il via.
Allora la togliamo o no questa presuntuosa frasetta dai volantini?
O vogliamo proprio vedere di cosa Madre Natura è capace? (altro che 20 cm di neve..)

giovedì 26 gennaio 2012

La neve che quest'anno non hai mai visto

28 commenti
 

Quanto mi piace questo video: zero rischio, zero valanghe, zero acrobazie.. solo 2 minuti di pura polvere tra gli alberi della British Columbia canadese. Quanto basta per farti sentire fuori posto tra i muri di casa tua.
E che tiro questi drunksouls, mai sentiti prima d'ora..

martedì 24 gennaio 2012

L' Influenza e la Calma

6 commenti
La racconto solo perché magari qualcuno riesce a non fare il mio stesso errore.
Di fatto la settimana scorsa mi sono beccato la classica influenza di stagione. Ma al giorno d'oggi chi si può concedere il lusso di fermarsi un giorno col lavoro? Due tachipirine e via tra gli appuntamenti e gli impegni della settimana. Giovedì scorso ero infatti già tornato in forma. Mi sembrava... l'Alien si stava solo organizzando dentro di me prima di esplodere..
Venerdì mattina ero l'ombra di me stesso, e ancora al lavoro. Ma niente paura, c'è il weekend e mi ripiglio.. Sì, infatti..tre giorni a letto sempre sopra i 38°.
Bronchite, ha detto. 6 giorni di antibiotici, più altre stranezze. Cinque giorni a casa dal lavoro. E la ciliegina: fine della mia Marcialonga 2012 (in calendario domenica).
La calma è la virtù dei forti...
Ma che tristezza.

domenica 22 gennaio 2012

Monterosalauf 2012

5 commenti
Hal78 e Poli, a pochi minuti dal via
Con gran ritardo il post sulla gara di domenica scorsa, 30 Km pattinati a Gressoney. Condivido la giornata con il blogrunner (e skier!) Hal78. La gara è organizzata con estrema cura in ogni dettaglio, a partire dal percorso perfettamente segnalato, ristori, e pranzo finale. In più le condizioni meteo sono perfette, la neve veloce. Pochi purtroppo gli iscritti, con alcuni atleti dell'Esercito che si spartiranno le prime posizioni.

Nei primi veloci Km di gara mi ritrovo con Alberto. Procedo con ritmo soddisfacente lungo le brusche rampe seguite da ripide discese, fino a toccare il giro di boa nella parte bassa della valle. Qui qualcosa nel ritmo si rompe e inesorabilmente perdo qualche posizione. Per fortuna il fastidio dura poco e riesco a ritrovarmi ed effettuare diversi sorpassi  prima del traguardo.

classifica QUI.



lunedì 9 gennaio 2012

Domus Aurea, di nuovo roccia

6 commenti
Venerdì, giorno della Befana. E' venuta assieme ad un forte vento da Nord Ovest. Noi si arrampica nel microcosmo di Finale Ligure, come ai vecchi tempi. Tanti amici e un appuntamento: una compagnìa dispersa dagli eventi della vita, si ritrova alla Domus Aurea, una piccola falesia, soltanto per arrampicatori. Tiri pochi e per di più poco adatti a chi -come molti di noi- non arrampica più se non saltuariamente. Ma l'esposizione è a Sud e siamo al riparo dal vento. Sulla roccia fino al tramonto, con le braccia a pezzi... Impagabile.



[Graziano, grande ritorno alla roccia, sul  diedrino di 6a+ di Agnus Dei]


mercoledì 4 gennaio 2012

Good times in Val d'Ayas

0 commenti
Trovarsi in una magnifica vallata alpina, ospite di amici di vecchia data, fare sport, suonare insieme, brindare al nuovo anno tra buoni propositi e cattivi ricordi. Qualcuno cantava che ..i tempi buoni piano, se ne vanno via, ma a me non sembra.

  • Sci di fondo a Champoluc e Brusson [Nicola, Enrico]
  • Bob a Barmasc [Chiara, Carola, Emanuele]
  • Sci alpino e telemark tra Ayas, Gressoney, Alagna [Poli + Nicola, Silvia A., Chiara]
  • Corsa a Barmasc [Nicola]
  • Bouldering Barmasc [Chiara, Carola, Emanuele]
  • Pattinaggio su ghiaccio [Chiara, Carola, Emanuele, Silvia]
  • Salto nella neve fresca [Chiara, Carola, Emanuele]
  • Mandolino e Charango night sessions [Nicola, Enrico]


 [Salto nella neve fresca. Chiara al trampolino]
[Fuoripista, inseguendo Nicola]
[Fine della corsa con ..ribaltamento]
[Winter bouldering]


martedì 3 gennaio 2012

Oggi compio M45!

14 commenti
Con più esperienza, più motivato, più resistente, più innamorato, con progetti più grandi, ..forse solo un po' meno forte, ma solo forse (..ancora da dimostrare!)
[vero M45 con consorte]
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.