domenica 29 gennaio 2012

Gare podistiche e meteo

Sin da da quando ho iniziato a dilettarmi con le gare di podismo, sono rimasto sempre colpito dalla frase che immancabilmente è riportata sui volantini di tutte le gare. La frase, che alle mie orecchie suona sempre come vagamente blasfema fa più o meno così "La manifestazione si svolgerà con qualsiasi condizione meteorologica". Io provengo da discipline come l'alpinismo, l'escursionismo, lo sci, la vela, cioè discipline in cui in cui una la valutazione del meteo è la prima cosa per poter effettuare in maniera sicura l'uscita. Non solo. Andando per monti o per mare ti accorgi presto che, per quanto tu ti sia preparato, tu abbia attrezzatura sofisticata, tu abbia un compagno affiatato.. se il meteo s'incazza sul serio.. non torni proprio a casa. La regola è molto semplice e dice che gli elementi sono enormemente più forti di te, per cui evita il confronto diretto con loro. E così, i regolamenti recitano molto chiaramente le condizioni meteo oltre le quali le competizioni (sci, vela) non si possono più effettuare.
Tornando a noi, mi ero quasi convinto che le gare podistiche sfuggissero a questa regola. Persino a Leinì nel maggio 2008, allerta meteo ovunque, sotto a un cielo gravido d'acqua (da paura) mi meravigliai nel vedere che veniva dato il via alla gara, mentre a Torino il Po straripava, con tanto di morti e dispersi.
Ma oggi il Cross di Trofarello ha confermato le mie vecchie convinzioni: stamattina 20cm di neve fresca a Torino. Gara annullata, quando i partecipanti erano già per strada per raggiungere il via.
Allora la togliamo o no questa presuntuosa frasetta dai volantini?
O vogliamo proprio vedere di cosa Madre Natura è capace? (altro che 20 cm di neve..)

8 commenti:

stoppre ha detto...

ancora peggio per i trail e le corse in montagna....

stoppre ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
franchino ha detto...

In effetti la decisione è stata curiosa, mi piacerebbe conoscere la motivazione del giudice arbitro. Dalle foto la neve era tale e quale all'anno scorso quando la gara si disputò in modo regolare. Fosse stata su strada avrei capito, ma un cross...

Pimpe ha detto...

misteri dei giudici .....

theyogi ha detto...

l'eccezione che conferma la regola, a PI fu lo stesso! magari adesso ci ripensano....

La Polisportiva ha detto...

@pre, purtroppo in quelle ogni tanto qualcuno ci lascia le penne (ricordo un Trofeo Kima di qualche anno fa).

@franchino, è vero quella gara tutti i santi anni la si corre nella neve! Dovevavno essere già abituati i giudici.. sicuramente sarebbe stata una gara particolare che avrebbe premiato un buldozzer-man più che un runner. E allora??? Forse non c'erano atleti locali così??

@Pimpe, a me sta anche bene che l'annullino, ma siano coerenti col volantino..

@yogi, anche lì vi promettono di correre con le trombe d'aria e poi annullano per una pozzanghera?? ;-D Tutto il mondo è paese..

La Polisportiva ha detto...

@ pre,

http://www.vaol.it/it/notizie/incidente-al-kima-la-gara-era-da-fermare.html

fathersnake ha detto...

Si vede che nel regolamento dei cross c'è una postilla semi-sconosciuta che recita "la gara va sospesa se sotto una nevicata, mentre non è così se la neve è già tutta caduta". Ehm...ci ho provato..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.