lunedì 9 gennaio 2012

Domus Aurea, di nuovo roccia

Venerdì, giorno della Befana. E' venuta assieme ad un forte vento da Nord Ovest. Noi si arrampica nel microcosmo di Finale Ligure, come ai vecchi tempi. Tanti amici e un appuntamento: una compagnìa dispersa dagli eventi della vita, si ritrova alla Domus Aurea, una piccola falesia, soltanto per arrampicatori. Tiri pochi e per di più poco adatti a chi -come molti di noi- non arrampica più se non saltuariamente. Ma l'esposizione è a Sud e siamo al riparo dal vento. Sulla roccia fino al tramonto, con le braccia a pezzi... Impagabile.



[Graziano, grande ritorno alla roccia, sul  diedrino di 6a+ di Agnus Dei]


6 commenti:

Patty ha detto...

mi inquietano solo le foto......soffro!!!

La Polisportiva ha detto...

@Patty, macchè! roccia calda, profumo di macchia mediterranea, parlare alla base con vecchi amici.. RELAX!! (eppoi c'è sempre la corda che ti protegge, eh?)

stoppre ha detto...

devo trovarmi una parete al più presto o tiro giù i montanti delle porte.....

zucchero d'uva ha detto...

Ciao, posso avere una tua mail per scriverti per qualche consiglio su dove andare in vacanza dalle tue parti?

La Polisportiva ha detto...

@pre, occhio! a volte rischi di più sugli stipiti che arrampicando in parete!!

La Polisportiva ha detto...

@zucchero d'uva, se posso esser utile, volentieri: enrico.franconi@gmail.com

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.