mercoledì 28 gennaio 2009

Video Marcialonga

0 commenti

Piccolo video a ricordo di alcuni momenti a contorno della gara, condivisi con i compagni di squadra Gianni, Rita, Luigi, Marco e Roberto (Sci Club Genova).

- preparazione degli sci la alla vigilia (cantina dell'albergo, assieme a Finlandesi, Norvegesi, Francesi e Valdostani)

- prova materiali sciando sulla pista di gara tra Pera e Pozza, alla vigilia

- 15 minuti prima del via

Fabrizio alla chitarra...


martedì 27 gennaio 2009

Marcialonga 2009

5 commenti

Finita! ...4h 22' per un 1022° posto in classifica assoluta, al 21% degli arrivati; della provincia di Torino.

Bellissima edizione, con sole e abbastanza freddo. Neve veloce ma non troppo. Materiali ok. Unico rammarico: avrei potuto fare meglio gli ultimi 3 Km se mi fossi fermato a sciolinare...(ho perso circa 3 minuti). Pazienza: ho raggiunto 2 dei 3 obiettivi:

Meglio dell'anno scorso, e il prossimo anno partirò un cancello più avanti.

Classifiche complete qui.
A breve (spero, perchè ultimamente il tempo è tiranno) qualche chicca e qualche foto in più.

venerdì 23 gennaio 2009

diretta su RAI3 e Rai Sport Più dalle 11 alle 12.15

3 commenti
Parto adesso per la val di Fassa, intanto ecco le ultime news dal sito della Marcialonga:

Aukland sabato in Coppa del Mondo a Otepaeae, poi arriva in aereo…-Svartedal prenota un pettorale, se non sarà costretto a fare la sprint…-Sabato notte dovrebbe nevicare: ok per i “pro”, bisonti preoccupati-Grande risposta dei media, oltre 50 giornalisti accreditatiUltimi giorni di vigilia per la 36.a edizione della Marcialonga di Fiemme e Fassa, che domenica 25 gennaio (il via alle 8.25 da Moena) accoglierà la carica dei 6000 concorrenti.Ultimi giorni di test, dunque, anche per i “big”, impegnati a provare i materiali, elemento chiave in vista della gara di domenica, soprattutto in caso di precipitazioni.Tra sabato pomeriggio e seguente notte, infatti, sono previsti dieci centimetri di neve fresca, precipitazioni che si esauriranno nella notte, per poi dare tregua per tutto il giorno della gara e riprendere nella mattinata di lunedì.Il comitato organizzatore ed i 1200 volontari della Marcialonga saranno dunque chiamati agli straordinari, soprattutto notturni. E gli atleti?“Per noi – racconta l’allenatore della nazionale italiana lunghe distanze Giuseppe Smaniotto – l’ideale sarebbe che il sabato nevicasse in Val di Fassa e non in Val di Fiemme, sperando poi in una serenata nella notte che precede la gara, che permetta alla seconda parte del tracciato di ghiacciare. In questo modo, potremmo mettere sciolina dura all’inizio, ottima per arrivare fino a Moena, mentre da lì in poi i migliori proseguirebbero di sole braccia e, soprattutto, ad alta velocità. Nessuno, in questo modo, riuscirebbe ad esibirsi in azioni come quelle dello scorso anno, quando Aukland se ne andò da solo all’altezza di Moena ed arrivò al traguardo”.Qualche problema in più invece, potrebbero incontrarlo i bisonti. “Nell’eventualità sopra descritta, anche i bisonti come i migliori metterebbero sciolina dura per la prima parte di gara – continua Smaniotto -, ma troverebbero qualche problema in più nella seconda parte del percorso. Gli atleti di alta classifica proseguono di sole braccia, i bisonti no, e dunque sarebbero costretti a fermarsi a sciolinare, questa volta con scioline morbide, le clister”.Da evitare invece (eventualità scongiurata anche secondo le previsioni meteo) una nevicata nel corso della gara. “ A quel punto, sempre per quanto riguarda la corsa di testa, nessuno andrebbe più davanti a tirare – aggiunge Smaniotto -, in quanto chi sta davanti in quelle condizioni fa più fatica. Nella malaugurata eventualità, quindi, si rischierebbe di arrivare con un gruppo di trenta atleti all’imbocco della salita finale di Cascata, dove verrebbe a crearsi un pericoloso ingorgo, con rischio di rottura bastoncini ed intralci vari. La nostra, speranza, invece, è quella di arrivarci in sei o sette”.“Cat”, Marco Cattaneo, è pronto, raggiunto oggi in Val di Fiemme anche da un altro favorito per la vittoria finale, Joergen Aukland, lui che ha già vinto la classica di Fiemme e Fassa nel 2003 e nel 2006. Joergen si è detto sorpreso dalla quantità di neve presente in valle e, soprattutto, dei tanti norvegesi incontrati nella località trentina, pronti a prendere parte alla gara.Non è ancora arrivato, invece, il fratello di Joergen, Anders, atleta che ha vinto la Marcialonga nel 2004 e nel 2008. Anders sarà regolarmente al via, prima però prenderà parte alla 15 km in tecnica classica di Coppa del Mondo in Estonia (ad Otepaeae), in cerca di un posto nella squadra norvegese per i prossimi Mondiali di Liberec.Ebbene, pur di essere a Moena domenica, finita la 15 km di sabato Anders prenderà un volo per Innsbruck, dove ad attenderlo ci sarà una macchina del suo team che lo porterà nella vallata trentina.Ma non è tutto, perché Anders potrebbe anche non essere lasciato solo nel viaggio. Con lui, infatti, potrebbe esserci niente meno che Jens Arne Svartedal, altro atleta di Coppa del Mondo, che ha chiesto agli organizzatori di prenotare un pettorale. Unico impedimento, per lui, sarà la sprint in tecnica classica in programma domenica sempre ad Otepaeae, ma la sua speranza è quella di andare sufficientemente forte il sabato nella 15 km, in modo da garantirsi già in quell’occasione un posto in squadra per i Mondiali e potersi dunque spostare in Trentino per la Marcialonga.Svartedal che è dato in gran forma, come dimostrato in occasione dei campionati nazionali norvegesi dello scorso weekend, dove il “vichingo” ha vinto la 15 km in tecnica classica proprio davanti ad Anders Aukland, quest’ultimo secondo anche nella 30 km pursuit degli Assoluti norvegesi. Nella 15 km i due si sono messi alle spalle niente meno che Eldar Roenning e Odd Bjoern Hjelmeset, un dato che la dice lunga sullo stato di forma dei due.Anders Aukland si candida dunque per la vittoria, con Marco Cattaneo ed il fratello Joergen in scia. Ma il braccio di ferro per la vittoria finale potrebbe aprire le porte anche ad un altro pericolosissimo cliente, ovvero Jean Arne Svartedal. Sabato se ne saprà di più.Lo spettacolo, ad ogni modo, è assicurato, con diretta su RAI3 e Rai Sport Più dalle 11 alle 12.15 ed ampia sintesi sempre su Rai Sport Più in seconda serata (dalle 22 alle 23.55). Il commento sarà affidato all’esperta voce di Franco Bragagna, spalleggiato dall’ex campionessa Gabriella Paruzzi nelle vesti di opinionista.Trasmetterà la gara in diretta anche la tv nazionale svedese SVT, così come saranno presenti anche due tv norvegesi e radio NRK (sempre norvegese), che effettuerà più collegamenti in diretta.Info: www.marcialonga.it

martedì 20 gennaio 2009

Marcialonga, considerazioni

10 commenti
Domenica prossima, appuntamento alla Marcialonga di Fiemme e Fassa, con altri 6000.
Qualche numero storico:

Miglior anno: 2002: 575° al 15% della classifica. (...con 2 figli in meno)
L'anno scorso: 1305° al 31% della classifica.

Obiettivi 2009, in ordine di difficoltà:

- obiettivo 1: migliorare il risultato dell'anno scorso.

- obiettivo 2: arrivare sotto al 22% della classifica: (per poter partire in un cancello di partenza migliore l'anno prossimo)

- obiettivo 3: migliorare il risultato del 2002.

Ad essere sinceri l'obiettivo 3 è praticamente fuori portata, forse possibile nel 2010 sempre che riesca ad allenarmi con costanza. Però ..non si sa mai!
E... vinca il migliore (KAT, se ci sei batti un colpo...)!

Per il resto, speriamo di...
- non ammalrmi alla vigilia (mi è già successo)
- raggiungere in tempo la partenza,
- essere "in giornata",
- azzeccare la struttura,
- azzeccare la paraffina,
- azzeccare la sciolina,
- non rompere (un bastone, uno sci)
- non avere crampi

Amen

sabato 17 gennaio 2009

Torgnon dream

0 commenti
Enrico, Silvia, Caro, Ema con Carlo e Francesco.
Giornatona do sole e neve a Torgnon, unica località -credo- dove piste di fondo e da discesa si intersecano in più punti.

Ruoli: Enrico ed Emanuele sulle piste da fondo, gli altri in discesa.
Alla fine Emanuele, zitto zitto e per la prima volta si fa da solo (!) una discesa del baby.

Per me è la rifinitura dell'allenamento per la Marcialonga di domenica prossima: scio quasi 4 ore di cui una e mezza con Emanuele a ...rimorchio. Non serve molto alla tecnica ma in compenso allena in maniera specifica: alla fine avrò addominali e braccia in fiamme!


Carlo, Carola e Francesco, pronti al via..

via!

abbagliati dal sole

Km di traccia ..per le tue braccia!

venerdì 16 gennaio 2009

Monte Liòn (2009 m.)

2 commenti
Silvia con Alberto

Con il lusso di mezza giornata di permesso di lavoro, salgono il Lìon nella Valle di Traversella (Piemonte).
Partenza da Strada per Palìt (1050m.) alle ore 14.10.
Salita prima lungo la strada innevata, poi in ambiente aperto seguendo tracce esistenti.
Arrivo in vetta 2 ore dopo circa.
Dislivello: 950 m.
Esposizione prevalente: Nord




Bella discesa su neve farinosa, e arrivo alla macchina con le prime ombre della sera (ore 17.30)

La foto qui di seguito (cliccare per ingrandire), tratta dal sito della Val Soana, mostra il panorama dalla vetta: tutta la cresta spartiacque tra Valchiusella e Valsoana.


domenica 11 gennaio 2009

Sci di fondo a Torino (parte 2)

4 commenti
Enrico, Alberto, Natalia, Simone.

Appena Silvia rientra a casa dalla gita sci alpinistica, cambio del testimone: tento una sciata in skating al parco della Colletta, in piena Torino!

In realtà le condizioni non sono ottimali: la neve è trasformata e crostosa. Pattino a fatica (la crosta tende a cedere sotto agli sci) dal parcheggio delle piscine, fino a piazza Sofia, poi al contrario fino alla pista di pattinaggio. Qui inizio a girare sull'anello di 400m. riuscendo a battere una discreta pista. (prime due foto)
In totale 1h32' con puls. medie a 140. E' stato comunque un valido allenamento.

La gente mi guardava un po' strano...


Non molto lontano Alberto, Natalia e Simone esplorano in sci da fondo la Strada Panoramica, fino ad arrivare a Superga. Anche loro incontrano condizioni di neve non facili. (ultime due foto)


Monte Pintas (2543 m.)

3 commenti
Silvia con Alberto, Carlo e Andrea.

Gita scialpinistica (Andrea in telemark) spaziale, con condizioni perfette (meteo, neve, compagnia, ...)

Partiti da poco prima del Frais (poco sopra Gravere, Val di Susa), risaliamo i pendii fino alla vetta (dislivello 1280 m.). Discesa entusiasmante su un cuscino di neve polverosa. Condizioni eccezionali. Alle 12 alla macchina.


Il gruppo in vetta poco prima di iniziare la discesa. I lettori più attenti noteranno che si tratta in realtà di fotomontaggio: Carlo è stato ritagliato e incollato!


Carlo sosta al Pian della Fiera


Carlo: discesa da ... 5 stelle!

sabato 10 gennaio 2009

Neve per tutti

7 commenti
Enrico, Silvia, Carola, Emanuele, con Carlo e Francesco.


Pragelato: tanta neve (più di 2 metri) e contrariamente alle previsioni sole caldo e zero vento.


Giornata sugli sci così realizzata:


Parte 1 (dalle 11 alle 12)

Enrico: sci di fondo, tecnica classica. Tot 43'. Tecnica e intensità sulle belle salitone olimpiche della parte bassa della valle.

Parte 2 (dalle 13 alle 16.30)
Silvia, Carola, Carlo, Francesco: sci da discesa sulle "piste dell'anfiteatro".
Enrico, Emanuele (3 anni): pseudo-sci di fondo: numeri vari e assortiti anche mediante l'uso di un "cordino di traino"...

[Foto: qualche giorno fa li ho compiuti: e son 42!]

venerdì 9 gennaio 2009

Rispolveriamo la tecnica classica

1 commenti
Siamo in piena stagione sciistica e tra pochi giorni prende il via la Marcialonga, che si correrà appunto con tecnica classica.
Questo video è un interessante spunto di miglioramento, direttamente della rete:

IL PASSO ALTERNATO: esecuzione, esercizi e possibili errori:



Oltre al PASSO ALTRENATO, la tecnica classica contempla anche:
PASSO con DOPPIA SPINTA
SCIVOLATA SPINTA
PASSO DI GIRO
SPINA DI PESCE

giovedì 8 gennaio 2009

Sci di fondo in Torino

4 commenti
Ed ecco Alberto e Simone: i nostri amici polisportivi, già protagonisti di precedenti post di questo blog, ieri sono stati colti dal fotografo mentre si recano rispettivamente al lavoro e all'asilo...in sci!

La foto, tratta dal sito de LA STAMPA, li ritrae in procinto di attraversare il ponte Vittorio Emanuele I sul Po.

Un esempio da seguire!

martedì 6 gennaio 2009

Pradzalunga!

3 commenti
Torino. Ore 4 del mattino. Suona la sveglia. Guardo fuori dalla finestra e.. il meteo diceva giusto: nevica da paura! E' tempo di muoversi se voglio raggungere in tempo la partenza.

21a Pradzalunga, come da tradizione non poteva essere un giorno "normale"...

I Km sono 30; la tecnica è classica; la gara è bellissima, genuina, verace. Nell'aria (-10°), una nevicata d'altri tempi, sotto ai piedi, due metri di neve, cielo grigio su e vento gelido in faccia. ...solo per fondisti (DOC)!
Al via, dovremmo essere in 110, ma alcuni non riescono ad arrivare causa le strade disagiate.

In val Troncea la pista è "olimpionica": un anello di 10Km da ripetere per 3 volte. Falsopiani, discese e bruschi strappi si snodano tra gli abeti imbiancati, rendendo il percorso molto tecnico. Alternato, doppia spinta, spina di pesce ..all'ultimo respiro. La neve, ad ogni giro più lenta, non aiuta i concorrenti e in discesa ci si mette pure un freddo vento contrario.

All'arrivo, tante facce stanche ma tutte soddisfatte (soprattutto dopo il thè bollente e i generi di ristoro preparati dopo il traguardo!)

Ci metto 2h11' che vale il 39° posto. Sono stanco ma contento: ho corso il primo giro molto vicino -credo- al mio attuale limite e negli altri due ho retto abbastanza bene il ritmo, senza compromettere la tecnica (ma probabilmente questa è solo una illusione!).

Vince Paredi in 1h35'.
L'organizzazione (Sci Club Valchisone) -come sempre- perfetta. La ringrazio.
Qui la classifica maschile e femminile

domenica 4 gennaio 2009

Quinseina, punta sud (2231 m.)

4 commenti
Silvia con Elena, Mario, Gabriele, Ivano e Roberto.


Partenza da Santa Elisabetta. Ore 9: aria a -4°C. Salita e discesa su neve non bellissima, data l'esposizione.
Bella gita e bella compagnia, ormai consolidata.


La Quinseina, con innevamento inusuale.


Silvia in salita


Silvia, Elena e Gabriele


Vetta


Panorama dalla vetta


Mario impegnato in discesa

[foto di Mario B., a lui gentilmente sottratte]

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.