venerdì 3 marzo 2017

Apnea in piscina, i miei numeri

Stasera gran bella seduta di allenamento alla Piscina Torrazza, proprio di soddisfazione . Di seguito i tempi e distanze ottenuti, direi i miei migliori da quando ho ripreso quest'anno. 
Buone le sensazioni in acqua, cercando sempre di spingere il meno possibile e senza strappi o movimenti bruschi. Unico inconveniente è stato una contrattura al collo/testa alla fine della prima apnea mista, quando ho tirato il capo all'indietro per guardare quanto mancava alla fine della vasca: mantenere lo stato di rilassatezza mano a mano che aumenta la CO2 non è affatto
scontato. Bene. Mancano ancora i riferimenti dell'apnea dinamica a rana subacquea. Prossima volta.

Apnee statiche (in superficie):
  • 1'38"
  • 2'39"
  • 3'23"
Apnee dinamiche (con pinne):
  • 50m (2 vasche da 25m)
  • 75m (3 vasche complete)
Apnee miste (con pinne):
  • 1'55"
  • 2'06"
L'apnea mista consisteva in una vasca da 25m da percorrere in apnea seguita da una sosta sul fondo (profondità 3m) di circa 20" attaccato ad una ventosa e un ritorno sempre in apnea (altri 25m)

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.