mercoledì 16 agosto 2017

Verde Smeraldo

Sabato 12 Agosto. I temporali su Torino degli ultimi giorni hanno portato neve in quota. Cogliamo l'occasione per "stare bassi" e far visita alla bella Valle di Champorcher. Scegliamo il Bec Raty (circa 2200 m.), che si innalza proprio a partire dalla strada poderale verso Dondena.
Qualche perplessità nell'individuare l'inizio della via il cui nome scritto sulla roccia è ormai sbiadito: Verde Smeraldo.

La roccia, un sepentino abbastanza solido ma molto articolato, caratterizza lo stile della via, discontinua ma molto varia: placche, fessure, rocce articolate lungo una serie di torrioni Sono 8 tiri,
di cui uno di trasferimento, protetti a spit, buoni ma abbastanza distanti. Quarto grado nella parte bassa, quinto negli ultimi tre tiri.

Salita effettuata assieme a Silvia con l'intenzione di riprendere un po' di confidenza con la roccia e respirare aria buona. Obiettivo raggiunto.
Discesa per comodo sentiero. 


[Silvia alla base della placca del terzo tiro]


[Gli ultimi metri della via]

[Siamo sbucati in cima]

[Pianoro sommitale e vista verso il lago Miserin]

[In discesa]

[Una delle malghe costruite a secco, lungo i fondovalle]

[Il Bec Raty e il settore lungo cui sale Verde Smeraldo]

Nessun commento:

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.