sabato 28 aprile 2018

Gita al Rif. Teodulo (3317m), con Silvia, il vino e ..le conseguenze

Domenica 15 Aprile. Un bollettino valanghe molto poco rassicurante ci fa optare per una gita in Valtournenche, lungo una pista ..appositamente preparata per gli scilpinisti! In pratica dovrebbe trattarsi di un percorso di servizio per i gatti delle nevi che operano sulle piste del comprensorio. Difatto non siamo gli unici e ci ritroviamo in buona compagnia con altri che hanno fatto la stessa scelta. Non è il massimo della wilderness, ma per oggi va bene così. E poi per far fiato va bene tutto!
Poco prima del rifugio del Teodulo, il tempo -già mezzo e mezzo fin dall'inizio- si guasta
definitivamente, con un po' di bufera di neve e vento. Questa gita anzichè in la vetta termina del ..bar del Rifugio! Un birretta e giù lungo le piste fino alla macchina. Scendendo, incontriamo tutti i tipi di neve: dalla fresca alla trasformata a quella pesante e bagnata. Siamo a casa a tempo di record per passare il pomeriggio coi ragazzi.
Con Silvia. Dislivello 1330 m., con parecchio spostamento.


[La partenza. Scialpinisti mescolati con sciatori]

[Sempre bella la Gran Becca da vicino]

Aggiungi didascalia

[Per il bar, di là!]




[Poca visibilità in discesa]

[Silvia in discesa]

[La quantità di neve a Cervinia!]

2 commenti:

robiflinstone ha detto...

Ogni tanto ci si deve pur accontentare :)

Enrico ha detto...

@Robi, non mi lamento, non mi lamento! :D

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.