lunedì 26 ottobre 2009

primacasa e allenamenti

Questo è un periodo strano. Sto scrivendo poco sul blog e già questo è un segno sospetto, anche se non ho mai smesso di sbirciare compiaciuto qua e là le voci dei runners e dei climbers. Il fatto è che, io e Silvia, dopo una vita in affitto, siamo nel bel mezzo di una svolta che dovrebbe portarci ad "un acquisto". Bello! Bello? Bello, a parte il risvolto mentale della nuova cosa chiamata "mutuo", che da una visione "mensile e leggiadra" della vita, ti proietta -nell'attimo di una firma-a una (pre)visione pensionale di te stesso, con tutti gli annessi e connessi sportivi-prestazionali-antropomorfici. Questo è il vero e spero unico valore che perdo nel passaggio. Non è poca roba, almeno per ora così la percepisco. Ma la cosa s'ha fare, per altri svariati motivi che non sto qui ad elencare.
Ma oltre al sottile e subdolo cambio di punto di vista di cui dicevo, ostacoli ben più immediati si avvicinano e minacciano la dolce vita del polisportivo. Muri da abbattere, altri da costruire, infissi, piastrelle, per non parlare di architetto, impresa da seguire e ..trasloco.
La stagione dello sci di fondo si avvicina, e già si vede in alto la prima neve. Negli ultimi 4 anni ho sempre migliorato i miei risultati. E questo è stato possibile solo pianificando allenamenti sempre più oculati. Mi piacerebbe proseguire la tendenza.
Quest'anno ho già mancato quasi senza accorgermene tutte le gare di skiroll.
Quest'anno sarà dura, molto dura.

8 commenti:

stoppre ha detto...

e già, la corsa richiede molto meno tempo, ti infili le scarpette e giù in strada a correre, anche alternandoti con tua moglie..
si, effettivamente potrebbe essere la svolta, lo skyroll non mi sembra così fondamentale anche se per te divertente...la corsa si !!

GIAN CARLO ha detto...

Super in bocca al lupo !
In Maratona si fanno 25.000 passi.
Tu ne devi fare solo 1 ma costa molto di +

the yogi ha detto...

l'idea di legarsi a doppio filo con una banca (per anni e anni) è ributtante, ma se le priorità ci costringono... :/ certo, bisogna saper guardare oltre....

franchino ha detto...

L'acquisto della casa è un bel passo. Per come la vedo io se ne hai la possibilità e la convinzione affrontalo. A costo di saltare un anno di sciate. Secondo me non te ne pentirai!
In bocca al lupo!

Furio ha detto...

Un grosso in bocca al lupo, per tutto ;-)

La Polisportiva ha detto...

@stoppre, ??#!?? Signore perdonalo perchè non sa quello che dice..

@Janko, grazie, spero non sia quello più lungo della gamba.

@Yogi, ha, lo Yogi è un saggio..saprò guardare oltre, mi auguro

@franchino, non esageriamo! Al massimo arriverò un po' più indietro del solito...

@Furio, GRAZIE!

... E io corro! ha detto...

una casa di proprietà da godersi quando si deve far fronte agli infortuni e/o alla vechiaia, val bene un passo fondamentale (chiudi li occhi però al momento della firma)...

La Polisportiva ha detto...

hei hei..una casa di proprietà vorrei godermela riposandomi tra una gara e l'altra e tra un allenamento e l'altro e tra un viaggio e un altro e possibilmente in buona compagnia. Basta con 'sta storia della vecchiaia e tanto più infortuni. La firma la farò sotto anestesia, credo...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.