sabato 1 marzo 2014

Mangiare un frattale

Da parecchio tempo non ho più dubbi riguardo alle proprietà nutritive della verdura rispetto a molti altri alimenti, carne in primis. Ma quando in cucina mi capita in mano il broccolo romano, realizzo di trovarmi davanti a qualcosa che supera ogni aspettativa in quanto a verdura. 
Ci sono in giro oggetti strani, misteriosi, affascinanti, ma talmente comuni e familiari che non ci si fa caso. Un albero, la forma irregolare di una costa, ..un broccolo. Stando alla definizione classica, oggetti dotati di omotetia interna. In pratica, guardandoli con la lente di ingrandimento, sono sempre uguali a loro stessi. La geometria della loro forma si ripete su scale diverse. All'infinito?
Qualcuno li ha studiati, cercandone le caratteristiche, i segreti, con l'aiuto della matematica. Benoit Mandelbrot. Formule matematiche anche sorprendentemente semplici. Ma c'è dell'altro: per dirla con le parole di Benoit
« Si ritiene che in qualche modo i frattali abbiano delle corrispondenze con la struttura della mente umana, è per questo che la gente li trova così familiari. Questa familiarità è ancora un mistero e più si approfondisce l'argomento più il mistero aumenta »
Stasera ne ho mangiato uno. Gli studi continuano...

7 commenti:

Fausto di Bio Correndo ha detto...

Mio figlio ne va ghiotto (è tutto strano lui..) e li chiama.. Alberi di Natale, ognuno ci vede qualcosa di diverso!!!

Enrico Franconi ha detto...

@Fausto, forte il tuo piccolo! E' già molto avanti...

marianorun ha detto...

Tutte le brassicacee sono meravigliose per la salute. In più, quando appaiono meravigliose anche nella loro composizione non possono che essere "attraenti", proprio come certi "attrattori" del caos alla base dei frattali, che fanno parte della natura ricorsiva (anche degli esseri umani, sviluppati intorno a regole evolutive piene di fascino matematico).

Anonimo ha detto...

cara Franconia!
La prima volta che nominai i frattali,proprio a casa vostra colichese,fui derisa da tutti,in primis dal Mario Coletti,a suon di "frattaglie" et similia; fui salvata in extremis dall'Ing. Sanguineti sopraggiunto all'ultimo istante,che mi rincuorò e derise gli sbeffeggiatori.Qui mi vendico in pubblico!!!!
Seguirà missiva privata
BUON APPETITO!!!
la puchs

Enrico Franconi ha detto...

@Mariano, ..tu la sai lunga, caro mio! io mi fermo (estasiato) al broccolo..:-)

Enrico Franconi ha detto...

@Puchs, ebbene si, cara. Quel giorno iniziammo a parlare delle frattaglie e dei loro strani misteri. Pardon, frattali!

Anonimo ha detto...

Non finisco mai di scoprirti, caro Enrico, mio primo fenomeno ( e frattale...?). Con orgoglio, Mamma d'accordo con papà.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.