venerdì 25 giugno 2010

Notturna di San Carlo, ..più gusto alla corsa!

Serata distesa qui nel canavese, con il clima finalmente estivo. Si corre la prima edizione su 7,2 Km con giro unico a lievi pendenze e tutto su asfalto. Un percorso molto lineare e corribile. Bello. 200 i partecipanti ma pochi top runner a fare il passo davanti.
Dalla mia parte ho: un buon riscaldamento, una settimana di buon allenamento (lungo progessivo + 11x400 + un paio di lenti). Contro di me sono: un po' di stanchezza da sonno, un po' di alimentazione eccessiva.
Parto con l'intenzione di tenere un ritmo costante. Non ho i parziali dei Km (non erano segnati lungo il percorso) ma so con certezza che ho corso la seconda metà della gara in difficoltà e con un passo lievemente più lento della prima metà. Gli ultimi 2 Km sono stati una vera sofferenza.
Termino in 29'02" che significa 4'02"/Km. Ve bene, ma sento che avrebbe potuto essere ancora meglio.
In particolare noto per tutta la gara di avere pulsazioni molto alte, segno che ho sfruttato bene le capacità cardiache, ma al tempo stesso il mio passo era un po' impastato. Potrebbe voler dire che non ho ancora smaltito i 11x400 corsi Martedì? .. mi sembra un po' strano.
45° assoluto.
Un saluto agli altri blogger impegnati in gara : Correre, Stoppre e Stopprina, Eicorro, FatherSnake.

7 commenti:

stoppre ha detto...

e chi ti ha visto stasera...
la filosofia del riposo, sta entrando sempre più dentro me.
hai corso i 400 martedi e oggi hai fatto una gara a 4.02 ?
secondo me è eccessivo, anzi quasi distruttivo, non hai dato i tempi sufficienti di adattamneto tra un lavoro ( i 400 ) e l'altro ( la gara ).in condizioni di riposo e scarico vero, secondo me, potresti correre tranquillamente a 3.50.
Ci sono dei pazzi, tra cui miei amici, che hanno gareggiato martedi a villanova e oggi.
il problema non è a breve termine, ma a medio e lungo termine.
Finchè la fortuna e il fisico ti assiste, tutto bene, ma come dice il califfo : " a te sembra di divertirti, ma in realtà le forze negative cospirano contro di te ".
Non è concepibile e non ha senso, fare ripetute e poi gara a neanche 48 ore di distanza, anzi realmente, se uno agisse coerentemente con il proprio fisico e con la fisiologia, è assurdo gareggiare 2 volte alla settimana, serve ad autodistruggersi lentamente, con effetti tremendi ache a livello bio-umorale( depressione organica ).
Lo so, non è il tuo caso, però i premeva dirtelo, anche se forse queste cose le sai già.
se ci pensi, hai fatto i 400, oggi hai gareggiato, sei andato mediamente più piano che in altre gare ed hai accumulato stanchezza fisica che già avevi.
quindi cos'è giusto ?
....non gareggiare troppo e scaricare bene prima di farlo.

fathersnake ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
fathersnake ha detto...

Sante parole,Stoppre..
Veramente indigeste, quelle patatine.

antherun ha detto...

effettivamente meglio scaricare un po' prima di gareggiare...ad ogni modo dipende anche da come hai fatto i 400 secondo me: se li hai tirati allora ti potrebbe essere rimasta la stanchezza nelle gambe...

... E io corro! ha detto...

Non mi sembra che Enrico sia uno che si fa "ossessionare" dallo sport, ma anzi lo vive sempre con la leggerezza e lo spirito giusto. Con un giusto mix di competitività e divertimento. E poi lui sì che sa diversificare, coinvolgendo nel sano vivere l'intera famiglia!.
Massima ammirazione sempre e comunque!!

stoppre ha detto...

infatti non è il caso di enrico, però i commenti " tecnici ", possono essere utili ad altri runner, quindi è giusto fare un'analisi e un commento ad una gara, specie se di un amico.
io non sono ne tecnico, ne allenatore, sbaglio molto anch'io, però qualcosina ne capisco, inoltre cerco di aggiornarmi e cambiare il modo di allenarmi, in base all'evoluzione della teoria e pratica dell'allenamento, parlando con chi ne sa più di me e soprattutto si aggiorna.
IN GARA SERVE MOLTO IL CUORE, IN ALLENAMENTO SERVE LA TESTA.

La Polisportiva ha detto...

@pre, @tutti, grazie dell'analisi, apprezzo molto.

@eiocorro, ?? Cheddici mai! son campione di egocentrismo! Sfrutto i familiari, e il motto è "tutto e male"! Da non imitare!

La mia week sportiva è organizzata idealmente così: 1 seduta ripx400, 1 seduta ripx1000, 1 lungo. Se riesco faccio dei anche dei lenti brevi con lo scopo di aiutare il recupero. Però spesso mi capita di saltare uno/due dei 3 allenamenti di qualità. Quindi sono molto incostante.

Venendo alle gare notturne, le considero un allenamento in sostituzione delle ripx1000.

Obiettivo finale..sconosciuto! Fantastico. Quindi in realtà la notturna è anche un po' l'obiettivo stesso. Magari una volta provo a scaricare prima, x vedere l'effetto che fa in gara.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.