martedì 14 settembre 2010

Corsica 2010: seconda settimana

Ultima parte della sintesi della ns. vacanza, in compagnia degli amici Carlo&Elena ei loro bambini Francesco e Stefano.

Lunedì 30/8: Tranquilla giornata alla spiaggia di Aronne, col mare agitato dal forte maestrale che da qualche giorno si è imposto prepotentemente .. A sera cena con 6 branzini abilmente cucinati, grazie a luminosa intuizione culinaria di Carlo.


Martedì 31/8: Elena e Silvia partono all'alba per una lunga corsa fino alla pittoresca spiaggia di Ficaiola (..si chiama così per via degli alberi di fichi, cosa pensavate????..già, anch'io speravo..). Noi altri le raggiungiamo in auto con la colazione. Quindi siamo raggiunti a sorpresa da Giovanni&Elisabet. Per la cronaca, Giovanni, alias Zio Jo, è mio fratello e proprio in questi giorni sta vagando in moto senza meta tra Corsica e Sardegna.
Giornata memorabile trascorsa tra bagni ed arrampicate sui blocchi e le scogliere di granito rosato..
Per la prima volta da qualche anno, a sera, percepisco che ho usato le braccia....

Mercoledì 1/9: Si va tutti alla spiaggia di Porto: Carlo ed Elena in bicicletta (25Km di saliscendi sulla strada spettacolare delle calanques) gli altri in auto e moto. La spiaggia, di ciotoli, è lambita da una parete granitica sulla quale sono state tracciate alcuni tiri di arrampicata sportiva. Scarpette ed imbrago escono dallo zaino e con Carlo arrampichiamo ..come ai vecchi tempi. Nel pomeriggio facciamo anche arrampicare Francesco e Carola. Ritorno in bici per Elena ed Enrico. Cena utti assieme nella serata più fredda della vacanza, con una memorabile pasta aglio, olio e peperoncino, con pericolosa escalation nel quantitativo di peperoncino e aglio crudo usato.

Giovedì 2/9: Spiaggia di Aronne. Carlo ed Enrico, soprannominati "i cartaginesi", esplorano gli scogli alla sinistra della spiaggia (fino a ieri difesi dal mare in mosso, oggi calmo) trovando un bel traverso a pelo d'acqua con difficile passaggio finale che resisterà a tutti i tentativi. Inoltre Carlo scova un pilastrino di circa 10m che permette una scalata verso l'alto protetti solo dall'acqua sottostante.....avvincente! Lo gradiamo 5 o 5+.

Venerdì 3/9: Mattino presto. Corrono Enrico e Silvia un fartlek con allunghi di 1', 2', 3', 2', 1'  e relativi recuperi intermedi. Poi ancora arrampicata e bagni alla spiaggia di Aronne. Nel pomeriggio ci prepariamo per una sortita alla Tour de Turghju, sulla quale abbiamo deciso di cenare. 1h40' di sentiero alla luce del tramonto,   cena surreale nel silenzio, un panorama a 360° con l'orizzonte del mare del quale ti sembra di percepire la curvatura. Buon vino e poi ..tanto buio.

Sabato 4/9. Mattino: Elena corre in solitaria, un saluto alla Corsica. Giovanni&Elisabet vengono a salutarci prima di proseguire il loro viaggio. Enrico e Silvia tentano di arrampicare, ma poi si danno ai tuffi dagli scogli.....lì  riescono meglio.Per il resto giornata tranquilla alla spiaggia di Aronne.

Domenica 5/9: Partenza all'alba per le operazione di avvicinamento a Bastia e imbarco..


[Carola e il suo orso in attesa della cena, dopo una giornata di 15 bagni]

[Una mantide religiosa in visita da Elena]

[Francesco in azione alla falesia della spiaggia di Porto]

[Cena frizzante alla visita di Zio Joe&Eli]

[Carlo e la nostra palestra di arrampicata e ..tuffi]

[Cena in cima alla Tour de Turghju]

[Francesco sciacqua i sandali dalla sabbia dopo 
una dura giornata alla spiaggia di Aronne]

4 commenti:

Ciccò ha detto...

... e quando il gioco si fa duro, i duri iniziano a giocare!

theyogi ha detto...

pura vida.....

Lucky73 ha detto...

che ricordi e che acqua e che montagne! Un paradiso!!

Un giorno o l'altro farò il gr20

Anonimo ha detto...

Condivido pienamente il suo punto di vista. Ritengo che questa sia un'ottima idea. Pienamente d'accordo con lei.
Assolutamente d'accordo con lei. Ottima idea, condivido.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.