giovedì 21 marzo 2013

M.te Frioland (2720 m.), la perfezione è possibile



Frioland, ..free o'land, ovvero la Terra Libera, per Uomini liberi..

Sabato scorso, appena prima della grande nevicata di fine inverno, piazzo questa inebriante gita. Il merito è tutto del mio amico polisportivo Carlo che mi tira giù dalla branda venerdì pomeriggio, con una gentile proposta, subito avvallata da mia moglie Silvia. Un rapido giro di telefonate serali permette di scegliere questa gita, compromesso tra minor rischio, miglior neve, e dislivello da 'uomini giusti'. In più avremo anche il piacere di un percorso quasi deserto, tutto per noi.

Per la prima volta nella stagione ci ungiamo per benino con crema protezione 30. E' già una cosa piacevole. Crissolo, nella bella Valle Po, e la sua Borgata, segnano l'inizio della salita. Si parte con poca neve e qualche passo scomodo (sci in mano) ma che ha avuto però in merito di dissuadere alcuni pretendenti al Monte Frioland.

Il ritmo di salita è buono, pur consentendo qualche pausa per fare le riprese video, e una animata discussione di fantapolitica, con ampie divagazioni sul neo eletto Papa Francesco.

La discesa, su neve sublime, non può essere descritta da parole umane. Solo il video può con difficoltà rendere l'idea. Si, la Perfezione è tra noi.

4 commenti:

Francesco Lenzi ha detto...

E te saresti invidioso di quel Leonard?
Allora io il doppio di tutti e due!

Ciccò ha detto...

vaccibù! ma sei diventato bravo a scendere con l'attacchino sganciato

Hal78 ha detto...

Bravissimo, il telemark è finalmente un gran bel telemark!!
Che meraviglia, che bel pendio anche!

zucchero d'uva ha detto...

Che bravo che sei, e sorattuutto, che moglie che hai che ti segue sempre e condivide il bello della natura con te!
Siete di esempio!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.