lunedì 9 giugno 2014

Rolling in Val d'Ayas

[La piazzetta di St. Jacques]
Oggi ho aggiunto un altro pezzo alla mia collezione: la Val d'Ayas in skiroll. Sono 32 Km precisi per 1400 m.  circa di dislivello. La giornata è molto calda. Alle 8.30 parcheggio la macchina a Verres, punto di partenza e mi preparo così: 
  • Skiroll Garalight da pattinato,
  • marsupio con 2 borracce da 0,5 litri con sali, una barretta e un gel,
  • zainetto con dentro scarpe per la discesa e una K-way (non si sa mai).

Impiego ben 3h 16' 12" partendo dalla prima curva a sx a Verres e terminando
nel mezzo della piazza di St. Jacques. Tempo alto, ma non è stata una passeggiata, nel senso che mi sono dovuto fermare diverse volte per tirare il fiato e rifocillarmi un minimo. L'asfalto è di qualità accettabile, ma nel complesso non buona. Apprezzabile il fatto che non ci sono gallerie e la strada è sempre abbastanza larga. Rimane d'obbligo però la scivolata spinta quando si viene superati da un'auto. Ci sono alcune discese non difficili (sciabili frenando) che però contribuiscono ad abbassare la media della velocità.

L'ultimo Km dopo gli impianti di sci è bello ripido. Festeggio al bar di St Jacques con panino valdostano seguito la gelatone ai frutti di bosco.
Discesa in autostop fino a Champoluc, poi corriera fino a Verres.

[Traguardo e coppa]
[Il percorso]


5 commenti:

nino ha detto...

spiegami la "scivolata spinta". a questo non ci arrivo proprio

marianorun ha detto...

Fantastico! Veramente "polisportivo" e innovativo! Complimenti. Ma... una foto dopo aver gustato la meravigliosa coppa di frutti colorati non l'hai fatta? Il sorriso l'avrai pur sbandierato, no? Ciao!!!

Enrico Franconi ha detto...

@nino, "scivolata spinta" è uno dei passi (coordinazione braccia e gambe) dello sci di fondo (ma anche dello skiroll). Consiste nel mettere gli sci paralleli (in SCIVOLATA) e spingere assieme con le braccia (SPINTA appunto). Sembra una cosa molto banale ma in realtà è un passo molto tecnico. Nel caso dello skiroll su strada con automobili consente di avere un ingombro ridotto e quindi farsi superare agevolmente..

Enrico Franconi ha detto...

@nino, qui c'è lo spiegone..;-)

https://www.youtube.com/watch?v=RmwqoT9GaDk

Enrico Franconi ha detto...

@mariano, grazie. Mah, innovativo non saprei, skirollisti, qua e la se ne vedono, soprattutto in val d'aosta. E' stata una domenica di ossigeno dopo un sabato passato in casa. Si, la coppa ai frutti di bosco ha riportato in sorriso!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.