domenica 9 novembre 2014

GIS parte 9: Lavori sul fondo

[il GIS dei sogni..]
Ancora un aggiornamento dal cantiere casalingo (Cantiere Nautico Polisportivo), a relazionare i lavori nelle serate del mese di Settembre. Dopo l'assemblaggio dei fianchi e le paratie dello scafo, è stata la volta del fondo, che finalmente è uscito dal salotto, sul cui pavimento giaceva a guisa di tappeto da alcune settimane. L'incollaggio del fondo, preceduto da un prova a secco, è avvenuto in una lunga notte piovosa ed ha rappresentato in momento più difficile tra tutte le fasi finora incontrate. E' successo che l'elevata quantità di colla necessaria mi ha fatto sopravvalutare il quantitativo di silice in polvere necessario. In pratica, a 2/3 della complessa operazione sono rimasto senza silice. In sua sostituzione ho aggiunto allora alla resina del borotalco ma non sono riuscito ad ottenere la compattezza voluta. Panico. La barca mezza aperta, la colla che inizia ad asciugare, in diluvio in corso (siamo sotto ad un tendone) ..con l'aiuto di Silvia simo passati a mescolare trucioli di segatura (sporca) e perfino ...farina
Poi una compialtion di viti per bloccare l'incollaggio.. La mia particolare religione mi impedisce di usare l'avvitatore elettrico, dunque ho rimediato un semi-paralisi alla mano destra! A notte fonda il lavoro era finito. Ho conservato un campione di resina di tutte le varianti usate per verificare l'indomani l'avvenuto incollaggio. E così è stato.

Nelle successive sere, rimosse le viti e tappatone i buchi, è stata la volta delle canoniche tre mani di resina. Quindi il rinforzo di fibra di vetro lungo la giunzione bordi-fondo.

[preparativi incollaggio del fondo]
[..e operazione terminata]
[tre mani di Epossidica Trasparente]
[laminazione fibra di vetro sui raccordi. Il nastro blu serve a
limitare il gocciolamento]
[prova a secco assemblaggio della deriva.. fase delicata]
[incollaggio tavola per la deriva. Tripudio di colla!!]
[Utilizzo estremo del seghetto alternativo. Taglio preciso ma
 ..molto pericolo per le dita!]

2 commenti:

Francesco Lenzi ha detto...

silice a parte mi sembra stia venendo un bel lavoro!

Enrico Franconi ha detto...

eh eh... nel mondo del fai-da-te, gli imprevisti sono dietro ad ogni angolo. Però che soddisfazione quando li hai risolti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.