venerdì 12 febbraio 2010

Misurare un risultato

La gara è conclusa. Ok, ok, non ho vinto! Sono arrivato ?#!esimo... beh, è pur sempre un risultato! Ma come posso capire quanto sono andato bene (o male)?

La prima considerazione è sicuramente soggettiva, cioè in base alle sensazioni provate in gara, e si può star certi che raramente tradiscono.
La seconda considerazione è in base agli altri partecipanti di cui si conosce il valore sportivo rispetto al nostro: i cosidetti amici-rivali.
Ma quando si cerca di valutare la propria performance in maniera oggettiva, si può giocare con svariati parametri, e ciascuno coglie una certo aspetto della situazione. La cosa diventa via via più difficile quando poi si cerca di confrontare tra loro i risultati di gare diverse, per distanza, livello medio dei partecipanti, quantità dei partecipanti, durezza del percorso..
Dunque giochiamo:

Posizione assoluta: Funziona bene se siamo soliti arrivare molto in alto in classifica, ma non tiene conto del livello della gara. (diverso è 3° in una gara regionale o in una nazionale..)

Tempo impiegato: Funziona bene nella corsa, dove il terreno ha poca influenza sul risultato (es. 10 Km, Maratona), ma è improponibile se ci sono dislivelli o se si parla di sci di fondo o bici, dove la "velocità" del terreno influisce pesantemente sul tempo finale.

Posizione %: Percentuale sul numero di classificati. Funziona bene se siamo "nella pancia" della classifica, ma varia se il livello medio dei partecipanti cambia sensibilmente.

Delta Tempo impiegato %/Tempo del vincitore: Cioè fatto 100 il tempo del vincitore, quanta% in più ci ho messo. Funziona bene a patto che il vincitore sia sempre della stessa forza.

Si può anche fare la Media tra la Posizione% e il Delta tempo impiegato%, ottenendo un parametro spazio-temporale che media ancora tra le variabili in gioco...

Chi offre di più???

5 commenti:

the yogi ha detto...

l'IMC moltiplicato l'età diviso quello che sto pensando più i km......

stoppre ha detto...

x venir - non me lo -+ o x lo- me lo - di -
è giusto ?

GIAN CARLO ha detto...

C'è un parametro che non hai segnalato ma che(per me) vale 100 volte di più.
Il tempo impiegato sullo stesso percorso l'anno precedente.
Tra poco faro' la Roma-Ostia per la 15esima volta... il Delta con i primi, gli amici, la quantità dei partecipanti etc etc sono tutte minchiate ...conta solo il time dell'anno precedente.

La Polisportiva ha detto...

@yogi, potrebbe funzionare...

@pre, troppo semplice..

@giancarlo, e se quest'anno tira vento (contrario o a favore)? come lo confronti con l'anno prima, che c'era calma piatta?

Karim ha detto...

Giustamente, il tempo dell'anno precedente non tiene conto delle condizioni ambientali, mentre per gli altri concorrenti, si può presumere che il valore sia abbastanza costante. A me piace verificare a che punto sono arrivato sul totale, il tempo impiegato e il confronto con l'anno precedente, che è quello che mi da più soddisfazione.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.