domenica 5 febbraio 2012

Cima Dorlier (2757 m.)

Ieri, un battesimo.. la mia prima gita di sci alpinismo! Silvia c'è riuscita, dopo anni di tentativi c'è riuscita. Così -per una volta- gli amati sci da fondo sono rimasti a casa, e noi ci siamo regalati una giornata in montagna senza bambini. E l'abbiamo anche scelta bene, con le previsioni che danno freddi siberiani assicurati.
Infatti a Thures (1615 m.), località di partenza della gita scelta, alle 8.30 ci sono -18°C! ma la giornata si rivelerà invece molto vivibile, grazie al sole, alla totale assenza di vento e di umidità.
Si lascia dunque l'auto e si mettono gli sci. Due Km in orizzontale conducono alla frazione di Rhuilles ove un ponte permette di attraversare il torrente e iniziare a salire. Una ottima traccia sale nel bosco sino all'alpeggio di Chabaud, poi oltre verso l'omonimo colle. Si abbandona quindi il vallone inerpicandosi a sinistra per uno stretto canale che porta ai pianori superiori da cui ormai si vedono le altre vette sciabili della zona: la Cima Dormillouse e il Monte Giassez, verso cui si vedono salire molti altri scialpinisti. La nostra Dorlier è evidente a sinistra. Una traccia a zig-zag permette di raggiungerne facilmente la cima. Da qui iniziano per me le dolenti note, ovvero ..1200 metri di discesa, per di più in telemark. Il fatto è che non sono proprio capace, e mi arrangio come posso. In un ora e mezza di curve e cadute siamo di nuovo alla macchina.
Dunque grazie Silvia! Gran giornata, gran bello sport, ma tutti questi sci alpinisti ...strana gente!!!

Ed ecco il video della Polisportiva Production..



5 commenti:

Hal78 ha detto...

Continua a far fondo però.. Qui in Ossola ormai lo scialpinismo ha monopolizzato l'interesse e non scia più nessuno.
In telemark.. Beh, un po te le cerchi anche :-)) Quarda che gli attacchi si possono fissare al tallone. É una delle grandi invenzioni del 900'. Ciao!!

Ciccò ha detto...

ha ragione Half!
l'attacchino è fatto apposta per agganciare lo scarpone. Se proprio vuoi "divertirti" tanto vale scendere senza tirar via le pelli

La Polisportiva ha detto...

@Hal, Alberto.. arrivo ora da un giro notturno in sci di fondo nel parco cittadino.. non si discute.. PRIMA di TUTTO il fondo!!!
Riguardo al telemark: è chiaro che è il futuro dell'umanità! E poi c'ho il gusto di imparare un gesto complesso e per me tutto nuovo. Vuoi mettere??

@Ciccò, l'attacchino proprio non ce l'ho, son attacchi da telemark puri. Vedrai prima o poi imparo e ti faccio schiattare d'invidia!! Diciamo che a questo ritmo di gite mi servono una decina d'anni di pratica.. :-(

Ciro ha detto...

Sarò un romanticone ma mi sono emozionato. Forse la voce del grande Johnny Cash o forse la coppia Franconi+Cuffini di cui ho una stima grandissima. Un abbraccio.

La Polisportiva ha detto...

@Ciro, grazie, troppo buono ma.. ti assicuro che è solo il buon vecchio Johnny che emoziona!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.