giovedì 25 aprile 2013

Proprietà privata: una soluzione

A chi non è capitato di andarsene in giro ed imbattersi in uno di quei bei cartelli che -con o senza catena di sbarramento- precludono il passaggio? Parlo proprio di quel cartello, "PROPRIETA' PRIVATA". Senza nessuno, senza motivo, solo per il gusto di farti notare che .. "qui è mmio!". Domenica mi sono concesso una bella corsa solitaria, ruspante, su in collina. Ritmo teso ma ancora godibile e in leggera progressione: salita per il sentiero n.27, giro attorno alla Basilica di Superga, e poi giù per il  sentiero n.29 ...ed eccolo lì, quasi in fondo alla vorticosa discesa ...nuovo, lindo, scintillante ..proprietà privata! Cosa dovrei fare? Risalire fino in cima???

Ci sono presone che sanno spiegare meglio di altre le cose. Jerome K. Jerome è una di queste. Proprio in questi giorni mi è ricapitato in mano il suo manuale "Tre uomini in barca" (1889) che  affronta magistralmente questo (e tanti altri) argomenti. Io mi sento di condividere il pensiero dell'autore:

... La vista di quei cartelli ha la capacità di risvegliare in me gli istinti peggiori. Provo il desiderio di strapparli ad un ad uno, e di inchiodarli sulla testa dell'uomo che li ha messi lì, uccidendolo, e poi di seppellirlo e metterli il cartello a guisa di lapide.
Quando accennai questi miei sentimenti ad Harris lui mi rispose che sarebbe andato addirittura oltre. Disse che non solo provava il desiderio di uccidere l'uomo che aveva voluto appendere quel cartello, ma che avrebbe voluto sterminargli anche la famiglia, gli amici e tutti i parenti fino all'ultimo, e poi bruciargli la casa. Questo a me sembrava un po' esagerato e glielo dissi, ma Harris rispose: "Nemmeno per sogno. Gli starebbe proprio bene, e per finire andrei a cantare canzoni comiche sulle rovine".

9 commenti:

theyogi ha detto...

e mi sa che nemmeno è un caso che tu ne parli proprio oggi, eh?

franchino ha detto...

Mah mi pare molto strano, ci siamo passati un mesetto fa di notte e non ho visto nulla. I sentieri sono comunali quindia liberi, credo si riferisca ai prti a fianco che quelli sì mi pare siano privati. Magari era mal posizionato. E poi nella peggiore dell ipotesi per denunciarti devono sempre prenderti prima ;-) Ci passerà una gara il 23 giugno se ti interessa, trovi info nel sito della settimese.

La Polisportiva ha detto...

@franchino, si è così. Mentre mi godevo sereno la mia discesa liberatoria e spensierata mi sono imbattuto in un cartello, poi in un altro dopo pochi metri, e poi altri ancora! Si riferivano (si è capito dopo un po') alla zona a sinistra (scendendo) del sentiero. Però la mia considerazione vale lo stesso.. Bella l'idea della gara, ma farà un caldo da schiattare..

Caio ha detto...

Soluzione cruenta di fronte ad un più che legittimo fastidio :-))))

Little AlasKA ha detto...

Ho ucciso per molto meno..

Gianfranco Maraschin ha detto...

Certo è che a guardarli ti passa tutta la poesia.

La Polisportiva ha detto...

@tutti, grazie per la solidarietà e comprensione..

lello ha detto...

ciao Enrico

Anonimo ha detto...

ahi ahi,questa volta ti do torto:non tutti i passeggiatori,corridori ecc son come te,educati e onesti:purtroppo abbondano i seminatori di cartacce,gli spargitori di plastica,i maniaci dei fiori e frutti altrui,gli invasati canterini,e per finire se un imbecille si storce una caviglia o si sbuccia un ginocchio può far causa all'incauto proprietario, e VINCERE!!
Puchs

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.