lunedì 6 ottobre 2008

News dalla Sgambeda

Bene. Anche Lui si è iscritto. Farò del mio meglio ma primo non arriverò....

Dal sito della Sgambeda:

Livigno (SO) 25 settembre 2008 – Era nell’aria e finalmente questa mattina è arrivata la conferma ufficiale: il norvegese Bjorn Daehlie, dominatore dello sci di fondo negli anni 90 con ben 12 medaglie olimpiche, di cui 8 d’oro, sarà ai blocchi di partenza della Sgambeda. Lo scandinavo darà lustro alla manifestazione che, il prossimo 14 dicembre festeggerà la 19esima edizione e che richiamerà a Livigno oltre mille fondisti. Nonostante si sia ritirato nel 1999 a soli 32 anni, Bjorn Daehlie è sempre rimasto vicino al mondo dello sci nordico, e, come succede a molti campioni scandinavi, non ha mai appeso gli sci al chiodo. Ed è per questa ragione che, pur non finendo sul podio, Daehlie conclude le sue granfondo “nella prima pagina delle classifiche finali” come lui stesso ci tiene a sottolineare, aggiungendo che: “l’importante per me è restare vicino al mondo nordico che mi ha consentito di essere quello che sono”. Il palmares di Daehlie è qualcosa di impressionante: agli 8 ori olimpici ha sommato 9 titoli iridati, 6 volte vincitore della Coppa del Mondo e 47 successi in competizioni della World Cup. Insomma, nessuno come lui. “E riaverlo a Livigno sarà per noi una piacevole occasione di dargli il nostro benvenuto” ha sottolineato Cinzia Confortola, direttore dell’Azienda di Promozione Turistica “nonostante Daehlie conosca molto bene Livigno per averci trascorso numerosi ritiri con la nazionale norvegese”.Apertura della FIS Marathon CupLa presenza del fondista di Elverum consentirà al “piccolo Tibet” di conquistarsi una volta di più una vetrina verso i Paesi scandinavi: grazie al doppio successo consecutivo nel 2006 e 2007 dello svedese Jerry Ahrlin che lo scorso anno sconfisse allo sprint il norvegese Anders Aukland, l’Alta Valtellina sta conquistando sempre più visibilità nell’ambiente internazionale dello sci di fondo, avvalorata dalla presenza della Sgambeda nel calendario della FIS Marathon Cup, ovvero il più importante challenge internazionale riservato agli sci stretti sulla distanza superiore ai 42 chilometri. La riconferma della competizione nel circuito mondiale consentirà di avere ai blocchi di partenza gli specialisti delle granfondo, per la prima delle dieci tappe della rassegna internazionale. La FIS Marathon Cup è il risultato della cooperazione tra la Federazione Internazionale dello Sci e la Worldloppet Ski Federation: al sito www.worldloppet.com tutte le informazioni del circuito.Non solo grandi.Il fondo a Livigno non è solo per i grandi ma anche per i campioni di domani. Infatti, come da consuetudine, la vigilia della gara, sabato pomeriggio, si terrà la Minisgambeda che vedrà scendere sulla neve bambini e ragazzi (non ancora maggiorenni) impegnati in competizioni di diverso chilometraggio in base alla categoria di età.IscrizioniIl percorso è riconfermato con 42 chilometri da percorrere su due anelli di 21 chilometri e consolidata è anche la tecnica, libera ovviamente. Per chi invece a metà dicembre non si sentirà in grado di affrontare la distanza di maratona, gli organizzatori hanno previsto una classifica per chi conclude solo uno dei due giri. Iscrizioni già aperte: la prima scadenza è fissata al 31 ottobre con la quota di 40 Euro, dopo tale data fino al 9 dicembre si sale a 55 Euro. Le iscrizioni si possono effettuare anche on-line al sito www.lasgambeda.it dove i fondisti potranno trovare tutte le informazioni aggiornate in tempo reale.

2 commenti:

GIAN CARLO ha detto...

Sicuramente un grande e un super fenomeno, ma dormire in camera iperbarica ccome ho letto facesse lui di fatto è doping

La Polisportiva ha detto...

Ciao Giancarlo,
davvero è doping?
-se si, valgo più io di lui...
-se no, devo attrezzare la mia camera da letto...

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.