mercoledì 11 maggio 2011

Tecniche di Hypermiling

Questa cosa dell'Hypermiling mi ha preso di brutto.. si può dire che è il primo sport motoristico praticato della Polisportiva! Sono ormai una decina di giorni che affino le tecniche e i primi risultati parlano chiaro:

  • con un pieno della Panda a metano ho fatto 335,5 Km contro gli abituali 270-275.
  • con la Multipla Diesel da Torino a Lugano con 20,8 Km/l. di media, contro i soliti 17.
  • In entrambi i casi significa +22%! E dire che credevo di avere già una guida molto economica. Ma si può fare di meglio...

Ecco le tecniche. Ve ne sono di più semplici e più complesse e sofisticate, fino a sconfinare nell'illegalità: queste ultime da evitarsi!

Attitudine del guidatore:

  1. non bisogna avere fretta,
  2. rendersi immuni dalla frenesia del traffico cittadino,
  3. alta concentrazione durante la guida,
  4. piede destro senza scarpa (per essere più sensibili sul pedale dell'acceleratore)

Preparazione del veicolo:

  1. Togliere portapacchi, porta bici, ecc.
  2. Togliere ogni peso superfluo (es. i sedili passeggeri se non sono occupati)
  3. Gonfiare le gomme al massimo del consentito e controllarle di frequente,
  4. Usare l'olio motore più fine che sia previsto dalla casa costruttrice,
  5. Tenere l'aria condizionata spenta,
  6. Tenere i finestrini chiusi.

Tecniche di guida, teoria:

  1. Viaggiare a bassa velocità,
  2. viaggiare a velocità costante,
  3. tenere la marcia più alta (con la giusta coppia) possibile.

Tecniche di guida, pratica:

  1. Ridurre al minimo l'utilizzo dei freni (DWB = Drive Without Brakes),
  2. Anticipare gli stop togliendo la marcia con anticipo in modo da 'scivolare' (P&G = Pulse and Glide),
  3. spegnere il motore ai semafori,
  4. spegnere il motore mentre si viaggia in discesa (ILLEGALE!!),
  5. viaggiare molto a ridosso di un altro mezzo, sfruttandone la scia (ILLEGALE!!)
Non resta che affinare la tecnica e provare a migliorare ancora il record dei Km percorsi.

23 commenti:

Alessandro ha detto...

Interessante anche se con i ritmi frenetici cui siamo chi più chi meno sottoposti la vedo dura hypermillingare alla grande; e con le salite ripide come la mettiamo? Attendo nuovi sviluppi.
ciao

franchino ha detto...

Quindi sono hypermiler e non lo sapevo...
Alcuni accorgimenti sono i classici consigliati sulle riviste del settore e anche sul libretto di uso e manutenzione dell'auto.
Altri si posso attuare per economizzare al massimo il consumo. Io ad esempio viaggiando tutti i giorni in tangenziale metto in folle (a motore sempre acceso!) prima del varco telepass, delle uscite o nei tratti in discesa, sfruttando la normale decellerazione dell'auto. I consumi si sono ridotti parecchio!

Hal78 ha detto...

Conoscevo un tizio che con cinquemila lire viaggiava col suo fifty top per una settimana. Con una canna di gomma ed una tanica faceva hypermiling a tutti i motorini sprovvisti di serratura sul tappo del serbatoio.

PS non ho più la tua mail, mi invieresti magari il video che hai girato il sabato dell ESM ed anche le foto?

Avantindrè ha detto...

Visto che in discesa andare a motore spento non si può, ti do una dritta.
Conviene andare senza acceleratore e con una marcia inserita, piuttosto che andare in folle. Si consuma di meno. Certificato ;-)

fathersnake ha detto...

Lo stare incollato al veicolo davanti non lo praticavo manco quando correvo in bici, figuriamoci in auto,ma lo scendere in folle sì.La mia discesa preferita è infatti quella che da Donato Biellese scende a Mongrando: 9 chilometri senza toccare l'acceleratore!

stoppre ha detto...

...ragazzi, voi siete alla frutta !! :-))

franchino ha detto...

Davide ma con la marcia inserita il motore non fa da freno?

Andare incollati e creare il cosiddetto trenino è ancora in auge tra i camionisti, qualche volta si vede ancora in tangenziale/autostrada

stoppre ha detto...

e tutti i recedenti commenti ? :-(

La Polisportiva ha detto...

@pre, persi!!! :-( Blogger ha fatto cilecca e ci ho rimesso i commenti.. adesso magari li riposto come anonimi, avendoli salvati nelle email....
Spero di non aver perso altro.
(ci sono stati casini anche in molti altri blog..)

Anonimo ha detto...

Quindi sono hypermiler e non lo sapevo...
Alcuni accorgimenti sono i classici consigliati sulle riviste del settore e anche sul libretto di uso e manutenzione dell'auto.
Altri si posso attuare per economizzare al massimo il consumo. Io ad esempio viaggiando tutti i giorni in tangenziale metto in folle (a motore sempre acceso!) prima del varco telepass, delle uscite o nei tratti in discesa, sfruttando la normale decellerazione dell'auto. I consumi si sono ridotti parecchio!
Franchino

Anonimo ha detto...

Visto che in discesa andare a motore spento non si può, ti do una dritta.
Conviene andare senza acceleratore e con una marcia inserita, piuttosto che andare in folle. Si consuma di meno. Certificato ;-)

Avantindrè

Anonimo ha detto...

Lo stare incollato al veicolo davanti non lo praticavo manco quando correvo in bici, figuriamoci in auto,ma lo scendere in folle sì.La mia discesa preferita è infatti quella che da Donato Biellese scende a Mongrando: 9 chilometri senza toccare l'acceleratore!

Fathersnake

Anonimo ha detto...

...ragazzi, voi siete alla frutta !! :-))

Stoppre

Anonimo ha detto...

Davide ma con la marcia inserita il motore non fa da freno?

Andare incollati e creare il cosiddetto trenino è ancora in auge tra i camionisti, qualche volta si vede ancora in tangenziale/autostrada

Franchino

feetb ha detto...

Io sapevo che per dimunuire anche se di poco i consumi, torna utile il fatto di guidare scalzi. Molta gente prende questa notizia con leggerezza, spesso per mancanza di conoscenze del codice della strada, si dice che è vietato farlo. Io per la mia poca esperienza in fatto di guida (anche se per lavoro percorro molti chilometri l'anno), ho constatato che guidando appunto scalzo, riduco un poco i consumi. Mi piacerebbe sapere, da chi lo ha già sperimentato, quanto si differenziano veramente i consumi.

La Polisportiva ha detto...

Una cosa che fa aumentare i consumi sono le piccole variazioni di pressione sul pedale dell'acceleratore che inavvertitamente facciamo con il piede destro. Con il piede scalzo si ha maggiore sensibilità e dunque si riescono a controllare meglio e ridurre queste variazioni di pressione. Ciò si traduce in un risparmio certo, che potrei stimare del 2-4%.
Grazie per avere visitato il blog.

feetb ha detto...

Infatti sapevo che guidando scalzi, si può ottenere un rispermio di carburante di circa il 2%.

feetb ha detto...

Grazie per avermi risposto!

Anonimo ha detto...

SIETE IMPAZZITI?!?!?!
SPEGNERE IL MOTORE IN DISCESA NON SOLO NON VA FATTO IN QUANTO ILLEGALE (anche per questo ovviamente) MA PERCHE CON IL MOTORE SPENTO L'AUTO NON FRENA!!! SOLO PER UNA DECINA DI METRI POI NON AVETE PIU I FRENI!!!! VOLETE AMMAZZARVI O AMMAZZARE QUALCUNO?!?!?!?

Fabrizio Rocca ha detto...

Grazie per i consigli.

Anonimo ha detto...

Provate a dare un'occhiata a questo interessante articolo uscito sul G.A.A. e dedicato alle auto elettriche:
Cinque consigli per aumentare l’autonomia di un’auto elettrica

Fabrizio Rocca ha detto...

Grazie mille per i consigli :)

Enrico Franconi ha detto...

@Fabrizio, ottimo! grazie per l'articolo..

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.