domenica 17 maggio 2009

Inverso di Vico

Corsa in montagna, campionato UISP. 8Km, 750m. di dislivello.

Le informazioni che ho raccolto dicono: 4 Km di salita tosta, 4 in discesa per lo stesso itinerario. Ho in mente una strategia: parto forte, come per fare una gara di 4 Km. Poi in discesa farò andare le gambe. La strategia si rivela sbagliata: in discesa il cuore ha battuto più che in salita!!!

La partenza avviene da Inverso di Vico (755 m.), bella frazione perduta nella Valchiusella, sopra Ivrea. Il giro di boa scopro essere sulla vetta del Monte Bossola (1509 m.) che occhieggia scuro sopra alla partenza. Umm..i Km mi sembrano più di 4!!!

Siamo in 109. Pronti, via. I primi 550m. sono su asfalto poi sentiero buono, ma tanta erba.

Passo il Km1 in circa 6', va bene ma mi dico che posso fare di meglio...detto fatto: alla vista si presenta un prato "verticale"..tutti si cammina "solo" ma lo sforzo è al limite. Al Km2 prendo il lap: 11 minuti! E' chiaro che non c'è paragone con lo sport che conosco col nome di "podismo". Da qui cerco sempre di dare il massimo, ma sono affaticato, e inesorabilmente i miei inseguitori si avvicinano e lentamente mi passano. Km3 lap: 15' cavolo! Percepisco i polpacci induriti..

Siamo ora in cresta, sempre in salita e lontano si vede la croce della vetta Sono in recupero, riprendo i miei inseguitori ma di superarli non se ne parla. Km4, vetta del monte Bossola, in 11'. Mi fermo 5" a bere un bicchiere d'acqua e mi butto in discesa...

Rispetto al lento incedere della salita, la discesa sembra svolgersi a una velocità fantastica. L'incertezza di dove si atterrerà dopo ogni passo, la fase di volo molto lunga, i fotogrammi del terreno che scorrono veloci davanti agli occhi.. tutto contribuisce a rendere incredibile la discesa.

Mi impegno e ..vado bene. Prendo diversi runners e non vengo superato da nessuno. A meno 1,5 Km dal traguardo realizzo la verità: ho le gambe di cemento. Realizzo che il mio passo non è più agile e devo a malincuore scalare una marcia.. Mi prende un tizio e lo lascio andare. Scoprirò al traguardo che si trattava di un M40. Mi soffia il premio di categoria..

Sono 37° in 1h04'26" (6° di categoria).

Dal fedele Polar (notare le pulsazioni più alte in discesa!!!):

Km1: 6'03" - Pmedie: 160 - Pmax: 171
Km2: 11'24" - Pmedie: 170 - Pmax: 176
Km3: 15'14" - Pmedie: 169 - Pmax: 174
Km4 (vetta): 11'21" - Pmedie: 168 - Pmax: 172
Km5: 5'59" - Pmedie: 164 - Pmax: 172
Km6: 5'29" - Pmedie: 171 - Pmax: 179
Km7: 5'02" - Pmedie: 174 - Pmax: 180
Km8: 3'49" - Pmedie: 173 - Pmax: 177
[foto: linea di partenza e vetta del Monte Bossola]

15 commenti:

stoppre ha detto...

bella gara, io ci sono andato cauto in salita, in discesa e sul falso piano ho poi fatto il vuoto dietro, ovviamente da quelli meno forti di meno, gli altri erano avanti di brutto invece.
alla prossima ci sfidiamo !!!

stoppre ha detto...

bella gara, io ci sono andato cauto in salita, in discesa e sul falso piano ho poi fatto il vuoto dietro, ovviamente da quelli meno forti di meno, gli altri erano avanti di brutto invece.
alla prossima ci sfidiamo !!!

La Polisportiva ha detto...

bella gara anche la tua! OK per la prox!!!

Andrea ha detto...

Complimenti! Personalmente la salita su strada mi fa paura, quella nei sentieri di montagna mi terrorizza...

... E io corro! ha detto...

Secondo me , non si possono usare molte strategie in questo tipo di gare, certo bisogna tener conto della predisposizione di ognuno (la discesa o la salita). Io, ad esempio,in salita chino testa e corpo e provo a spingere finché il fiato regge (ma normalmente ho problemi muscolari) ed in discesa, tento spesso il suicidio abbandonando letteralmente il corpo al sentiero.
Sei andato bene cmq mi pare. Eravate tanti?

the yogi ha detto...

tutto molto bello, per carità, ma questo non è più running.... è proprio un'altra cosa :)

La Polisportiva ha detto...

@Andrea e Yogi, effettivamente ha poco a che fare col podismo. Anzi ho il sospetto che imballi le gambe e ti faccia perdere la fluidità che serve con il piano e l'asfalto. Non credo che ne correrò molte altre. Comunque è divertente e la discesa ..bestiale!

@eiocorro, secondo me la salita è uno sport (non è corsa), la discesa ancora un'altro sport. Io sono arrivato in cima allo stremo, ma all'inizio della discesa avevo energie nuove, ero quasi fresco.

... E io corro! ha detto...

secondo me come specialita' ti si addice. Guardando la classifica, sei andato non alla grande ma alla grandissima.Hai surclassato il nostro Fabrizio che in strada viaggia a 3 e 40. Ma già si è detto che son due sport diversi :)

La Polisportiva ha detto...

@eiocorro, DOV'E' LA CLASSIFICA??????? E' introvabile!!!

... E io corro! ha detto...

Gara uisp sul sito uisp :)
http://www.atleticauisp.it/canavesano%2009/Inverso%20Class..pdf

... E io corro! ha detto...

Non ci sta tutto guarda classifica canavesano


http://www.atleticauisp.it/canavesano%2009/

Inverso%20Class..pdf

ARBOLLE ha detto...

che bello! abito accanto alla vincitrice...

La Polisportiva ha detto...

@eiocorro, grazie!

@arbolle, perdiana è una belva! Cerca di carpire qualche trucco tecnico (e poi condividilo con i tuoi amici blogger!)

Ciccò.rre ha detto...

Mi è piaciuto proprio molto il capoverso dell'incertezza, della fase di volo e dei fotogrammi. Bravo

La Polisportiva ha detto...

@Ciccò.rre, grazie, mi fai arrossire!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.