mercoledì 20 maggio 2009

LA POLIAMBULATORIA #1

Una nostra amica, la stessa della "favola dei caprioli corridori", ci manda questa "recensione di gara", inviata come commento alla mia gara di Caravino.
Il suo nome (di battaglia) è Pucci. Ringraziandola, le auguro di cambiare sport!

Lasciando da parte la Cena in Emmaus,che non c'entra un bel nulla, relaziono sul crepuscolo colichese, dovuto agli spessi occhiali nero-mafiosi che mi tocca portare dal giorno 13 (Madonna di Fatima).
Ore 5.30 a.m. di quel dì,risveglio senza bisogno di sveglia.
leggerissima colazione, lavaggio, vestimento, mangerie a cani e gatti, riepilogo occorrente in borsetta.
Ore 6,30 uscita cancellone e salita su taxi prenotato il giorno precedente,( compimento del 76° A.D.)
Ore 7,00 arrivo a Gravedona e ingresso poliambulatorio.
Inizio andirivieni da Accettazione a Sala Aspetto. Seduta su poltrona,in compagnia di alcune femmine e un paio di maschi.
Di seguito:ingresso in stanzino, spogliamento totale, rivestimento con camicione bianco, cuffia verde, calze bianche, ciabatte, coperta celeste: tale è obbligatoriamente la tenuta da gara.
Seduta su sedia a rotelle (attrezzo da gara), salita con ascensore, percorso ondulato e curvilineo,arrivo in saletta, copertura con telo metallico tipo cioccolatino, esattamente del tipo anti-assideramento in alta quota.
Trasporto in sala operatoria, adagiamento in barella tipo bivacco in parete, legature varie, pompa al braccio (Pressione 140/80, Polso 58 ca.).
Applicazione apparato all'occhio,inondazione di copiosi liquidi e luci abbaglianti.
Sensazioni : nessun dolore ma fastidio di frugamento all'interno dell'occhio. Visioni come da adagiamento sul fondo marino e visione del sole oltre lo strato d'acqua sovrastante.
Termine operazione,slegamento, applicazione bendaggio pirata, sedia a rotelle, percorso inverso, rivestimento, riseduta in poltrona.
Ore 12,30 pranzo offerto dall'Organizzazione (pane, prosciutto, insalata, formaggino, arancia, acqua minerale).
Ore 13,30 visita oculista, prescrizioni varie, compresi occhiali affumicati.
Ore 14 rientro con auto privata di gentile persona colichese.
Ore 14,30 varco del cancellone.
Totale ore 8 di gara, impossibile fare paragoni con altre essendo la prima di tale tipo.

7 commenti:

... E io corro! ha detto...

...E neanche un pacco gara!

GIAN CARLO ha detto...

Poi dicono la malasanità... so di casi in cui dopo 8 ore ancora si era sulla start line.

stoppre ha detto...

calazio ?

Anonimo ha detto...

Rispondo a STOPPRE:
No, CATARATTA occhio sinistro
e il 10 Giugno si replica sul destro!!

Anonimo ha detto...

Scusa,non ho firmato,sono
Pucci (detta Puccieca,o Pucciastra ecc)

stoppre ha detto...

ok, quindi manutenzione ordinaria.
mi raccomando..occhio ne, dico sempre questa stupidaggine ai pazienti che fanno lo stesso intervento nella clinica in cui lavoro ( fornaca di torino ).
buona ripresa pucciastra. ciau

Ciccò.rre ha detto...

vaccibù! anche il pasta party
mio papà (quasi 84 anni) dopo le 2 operazioni, vuole a tutti i costi farsi togliere dalla patente l'obbligo di lenti

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.