lunedì 4 giugno 2012

Silvia alla Monviso Vertical Race

..ovvero 1000m. di dislivello per 4Km di sviluppo, proprio ai piedi del Monviso.
Dopo un'ora e 40' di viaggio in auto arrivo a Crissolo.
Della mia Società scopro ce siamo ben in quattro! Mi iscrivo, capisco dove dare il sacchetto per il cambio all'arrivo, a chi lasciare le chiavi dell'auto (e già oggi Giorgio non c'è...). Mi cambio e poi faccio finta di riscaldarmi, in realtà cerco di far passare quel quarto d'ora che mi separa dalla partenza.
Sono sorpresa della mia rilassatezza. Al via parto tra gli ultimi e ci rimarrò fino alla cima.
Ad essere sincera mi aspettavo qualcosa di più dal percorso: d'accordo panorama d'eccezione, ma dalla metà in poi, nemmeno che so, una curvetta, uno cambio di versante, un albero, una malga, una baita, anzi, sì giusto una.... quindi solo molta, molta, "rampa".
Concludo in una ora ed un minuto, tempo che tutto sommato mi aspettavo ad essere generosa con me stessa.
Chiacchierando con le fortissime Anna G. e Marina P., decido di aspettare la fine della premiazione, che mi vede 2° di categoria, e a metà classifica tra tutte le donne.
Torno a casa in uno stato di torpore vigile alle 15.00 circa, con una festa di bimbi che mi aspetta. Domani tocca ad Enrico.

CLASSIFICA QUI

[A destra, Silvia in prossimità del traguardo - Foto via blog "Gli Orchi"]



3 commenti:

stoppre ha detto...

Poco divertente e solo tanta, tanta sofferenza, inoltre o fatichi o guardi il panorama.....
la donada è se ne vale la pena, la risposta è SI!

Ruisi Pino ha detto...

Brava Silvia sempre un'impresa chiudere la gara entro lora e 15 minuti

Anonimo ha detto...

Ciao Silvia,Brava o meglio BRAVISSIMA-ma sai che io vedo quasi sempre il lato comico : quasta era una gara in cui oltre a correre bisognava anche raccogliere gemme o contrassegni apposta sparsi a terra dalla giurìa? Altro che guardare il panorama come dice "stroppe".
Bacioni a tutti
la Puchs

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
.